I varchi a San Giacomo e in via delle Rimembranze: meno 50% del traffico veicolare. Novità per la sicurezza

Dal corrente mese di giugno 2019, il Comune di Cisliano ha attivato i varchi di accesso in zona San Giacomo e lungo il viale delle Rimembranze dalle 7 alle 8.30 del mattino. La finalità principale è quella di impedire il passaggio di auto dirette a Milano o provenienti dalla capitale meneghina che utilizzano Cisliano sono come scorciatoia per evitare la provinciale. Auto o mezzi pesanti che spesso sfrecciavano a velocità sostenuta.

«Al momento applichiamo l’articolo 7 del Codice della strada e i trasgressori devono pagare comunque 59,70 euro. Detto ciò, se prima passavano nell’orario in questione 50-60 veicoli, ora ne passano 10-15 e chi trasgredisce spesso lo fa perché non ha ancora ben capito il divieto. Se fosse un comportamento recidivo, siamo pronti a decurtare punti della patente e a imporre sanzioni ben più salate che possono arrivare a 163 euro – premette il comandante della Polizia locale Carmine Perri – Il divieto è escluso per i residenti, per chi deve portare i bambini a scuola o per chi deve raggiungere in loco il posto di lavoro. Se qualcuno avesse esigenze particolari, basta avvisare il comando il giorno prima e noi gli forniremo il permesso di passaggio, senza alcun costo. Tali varchi servono a controllare i veicoli con revisione e assicurazione ma tuttavia fungono come controllo di zona Ztl (a traffico limitato)».

Il progetto sicurezza

I varchi sono solo un tassello del progetto sicurezza. Il sistema di videosorveglianza è stato infatti interamente rivisto con 20 telecamere che funzionano su luoghi sensibili come piazze, scuole e isola ecologica. Si sta poi attivando il controllo di vicinato ad opera dei cittadini in contatto diretto con la Polizia locale.

Furti sospetti

Non si può affermare con sicurezza, questa la premessa, ma stando a quanto denuncia la gente si è recentemente rilevato un aumento del 20 per cento di furti o tentativi di furto. Questo a partire dai Comuni limitrofi ad Albairate dove, proprio qui e più o meno dallo stesso periodo in cui i furti sono in aumento, i residenti hanno lamentato disagi per la presenza di nomadi in roulotte in zona Faustina. Esiste un nesso? Spetterà alle forze dell’ordine chiarire i singoli casi.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 116 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica