Furto con fiamma ossidrica al ReBar di Corbetta. Il volto dei ladri e il fatto nel dettaglio

La tabaccheria e ricevitoria ReBar di via Verdi a Corbetta é stata  presa di mira dai ladri che hanno agito con una fiamma ossidrica nella notte tra domenica 26 e lunedi 27 maggio 2019. Hanno cercato di penetrare tagliando l’inferriata della finestra che dà sul retro. Poi, non riuscendo  nell’impresa, hanno preso di mira la porta blindata del retro, penetrando nel locale.

Annunci sponsorizzati

“Contrariamente a quanto riportato da alcuni quotidiani, sono entrati dal retro e non dall’ingresso principale. Hanno rubato alcune stecche di sigarette e qualche gratta e vinci per un bottino di 2/3mila euro – spiega il gestore – Chi ha agito sapeva come muoversi perché ciò che ha fatto per primo è stato quello di oscurare i sensori interni con un telo e con dello spray che ha lasciato una patina appiccicosa sugli stessi sensori interni. Per tale motivo l’allarme non è  scattato immediatamente – prosegue – Dalle telecamere interne si vede chiaramente un uomo con mani coperte da guanti e volto travisato dal cappellino e dal cappuccio della felpa che cercava di coprire i sensori con un telo bianco, una volta entrato nella zona in cui ci sono le macchinette. Presumo sia stato quello l’obiettivo”. Poi però  l’allarme è scattato e i malviventi hanno arraffato ciò che era più a tiro, adeguandosi.  Secondo i gestori si tratterebbe di persone, non clienti abituali, ma che comunque in questi giorni sono andati a tastare il terreno al bar. Ad indagare, ora, i carabinieri di Corbetta. 

Annunci sponsorizzati
Annunci sponsorizzati

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 630 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.