Solter ricorre contro Comuni, Parco del Roccolo e Città Metropolitana per realizzare la discarica a Casorezzo. L’appello del Comitato Antidiscarica ai politici

Il Comitato Cittadini Antidiscarica di Casorezzo e Busto Garolfo auspica che entrambe le liste che si presenteranno il prossimo 26 maggio per le elezioni  comunali a Casorezzo (La bottega del domani e Insieme per Casorezzo), si impegnino a contrastare in modo deciso la realizzazione della discarica che Solter s.r.l. vorrebbe realizzare nel territorio del Parco del Roccolo a cavallo tra i Comuni di Casorezzo e Busto Garolfo. Il Comitato garantisce inoltre appoggio a quella che i casorezzesi sceglieranno come  Amministrazione comunale. 

《Tutti e sette i ricorsi al Tar della Lombardia sono in sospeso. Si aspettano evidentemente le elezioni – spiega la referente del Comitato Eleonora Bonecchi – Nel frattempo anche la Solter s.r.l. ha presentato ricorso contro tutti: Parco del Roccolo, Città Metropolitana, Consorzio Villoresi, Bosco di Vanzago, l’ente identificabile come Asl di Città Metropolitana, l’Arpa della Lombardia e i Comuni coinvolti come Casorezzo,  Busto Garolfo, Arluno e parecchi altri – prosegue – Da quando ne sappiamo, Solter ritiene che i soggetti contro i quali ha fatto ricorso usino motivi pretestuosi per opporsi alla cava, così che Città Metropolitana sia indotta a non accettare le fidejussioni. Se quest’ultime venissero accettate, ci sarebbe il via libera alla costrizione di ciò che  contempla il progetto Solter》.

Aree di compensazione

E poi ancora la questione delle aree di compensazione. 《Il ricorso contro il Parco del Roccolo – aggiunge Eleonora Bonecchi – trova ragione anche nel fatto che proprio il Parco non è d’accordo al cambio d’uso delle aree agricole oggetto della questione》. Tutto quindi è rimandato a dopo le elezioni comunali.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 277 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi