Un defibrillatore alle scuole medie di Vittuone grazie all’associazione “Tutti per Fabio” attiva nel Magentino

L’Ultramaratona Milano Sanremo dello scorso 27 aprile ha visto protagonisti le magliette rosse dell’associazione 《Tutti per Fabio》 che da anni, dalla morte cioè del giovane corbettese Fabio Gaggino sul campo da calcetto per mancanza di un defibrillatore, si spende ogni giorno nella raccolta fondi per dotare i luoghi pubblici di Dae (defibrillatori semi automatici), nella sensibilizzazione al tema, nella promozione di corsi per poter usare correttamente questo tipo di attrezzatura unita alle tecniche di rianimazione cardio-vascolare.

Di ultra, questo evento sportivo, ha avuto tutto: lunghezza del percorso (285 chilometri dalla Darsena di Milano a Sanremo), atmosfera, amicizia, entusiasmo, partecipazione di podisti, ciclisti con il Dae montato sulle bici come opera di sicurezza e sensibilizzazione, risultati. Medaglia onorifica per le magliette rosse infatti ma soprattutto i risultati economici che hanno permesso di avere i fondi per acquistare il Dae la cui destinazione è stata scelta nelle scuole medie cittadine di Vittuone.

Parla l’associazione

IMG-20190513-WA0003 Un defibrillatore alle scuole medie di Vittuone grazie all'associazione "Tutti per Fabio" attiva nel Magentino Cronaca Altomilanese   %Post Title, %Image Name, %Post Category
Tutti per Fabio

“La partecipazione all’Ums19 ha fatto si che ‘Tutti per Fabio’ raccogliessero fondi sufficienti all’acquisto di un Dae completo di teca che verrà posizionato presso l’istituto scolastico di Vittuone. Il tutto grazie al sostegno dei numerosi sponsor che hanno creduto al progetto e in primis all’attività propria dell’associazione e all’opera di sensibilizzazione da essa portata avanti anche con eventi di questo tipo – spiegano i componenti del gruppo – Il successo dell’iniziativa la si è vista anche in termini di entusiasmo da parte degli organizzatori della Ums. Con loro l’asd “Impossible target”. L’interesse per le manovre di rianimazione e uso del Dae, abbinato a un evento sportivo di respiro internazionale e con alta visibilità, hanno fatto il resto. I risultati, anche economici, hanno gettato le basi per valutare una ancora più diretta collaborazione con “Impossibile target” per l’organizzazione dell’edizione 2020 della Ums. Perché lo slogan dell’associazione Tutti per Fabio “Salvare una Vita si può tu puoi” si accompagna splendidamente a chi pratica, organizza e diffonde la cultura dello sport sotto il messaggio di rendere possibile quello che può sembrare impossibile”.

Cristina Garavaglia
Cristina Garavaglia 231 Articoli
Giornalista

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi, rettifica o replica