Inizia guerra elettorale e la Giocondi cancella Co News da Sei di Magenta se…

Una divertente, anche se non troppo, bagarre ha coinvolto CO News e il gruppo Facebook “Sei di magenta se”, a causa di Settegiorni che ci vede come pericolosi concorrenti.

Lo so, siamo bravi a tirar fuori notizie che rendono Co News, che è dedicata al piccolo paese, importante anche per la provincia di Milano. Bravi, preziosi per il diritto all’informazione, sempre coerenti e sempre molto aderenti alla verità dei fatti, anche quando raccontarli è scomodo, e politicamente scorretto. Questo è il ritratto che fanno gli estimatori di Co News. Non pensavo proprio, però, che l’esistenza di CO News creasse tanta gelosia in altre redazioni di altri giornali. Invece pare che sia così. Oggi infatti Co News è stato cancellato dal gruppo Facebook amministrato da Camilla Giocondi, “Sei di Magenta se”. La motivazione? Pare che la colpa di Co News sia l’aver pubblicato un articolo con una intervista esclusiva qualche ora prima di Settegiorni e aver postato il link prima del settimanale della D Media.

Co News cancellata da “Sei di Magenta Se”

E’ stata cancellata anche la discussione, sempre su Facebook, in cui risaltava in modo particolarmente vivace l’intenzione ben definita dell’amministratrice di limitare la possibilità di Co News di essere letto dai magentini per favorire invece un’altra testata giornalistica. Chissà, probabilmente le è più gradito il colore politico o l’impostazione di quella testata, o forse vuol proteggere qualche suo amico dal confronto perchè magari sarebbe troppo facile scoprire qualche scopiazzatura troppo diretta oppure qualche foto prelevata da CO News senza neppure inserire un link o una citazione di cortesia.

Ci sono rimasta male. Il giornalismo sta morendo e questi comportamenti ne accelerano il processo. Quando il giornalismo vero, quello che ricerca la verità nella notizia e che sa raccontare la vera informazione, sparisce, fa morire anche la democrazia. Per dirla come il Washington post: “Democracy dies in darkness”, “la democrazia muore nel buio del silenzio”.

Però magari mi sbaglio e dietro alla cancellazione dalla piazza virtuale magentina c’è solo il fatto che è iniziata la campagna elettorale e che la Giocondi e altri suoi amici temono che, con questa mania di raccontare la verità, Co News rompa loro le uova nel paniere.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2681 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio RPL