Vivono in macchina dopo lo sfratto, a Ossona

Ossona – 2 anziani italiani, lombardi di origine lombarda, da due giorni vivono in macchina dopo lo sfratto. Nessuna soluzione abitativa anche se possono pagare l’affitto.

Sono anziani. Lei vedova da molti anni e lui single. Si sono trovati e hanno deciso di passare la vecchiaia insieme. Avevano un appartamentino in via Bosi. Purtroppo non sono riusciti a pagare spese e mutuo e così, con il passare degli anni, si è arrivati alla conseguente acquisizione della casa da parte della banca e allo sfratto esecutivo.

Sono due giorni che vivono in macchina. Dormono lì, insieme, in via Bosi. Nonostante possano pagare l’affitto di una casetta, non c’è stata la possibilità di trovare qualcosa. Chiedono aiuto.

I servizi sociali del Comune di Ossona sono a conoscenza del caso e che i due anziani dormono in automobile e non hanno quindi accesso a servizi igenici. Stanno cercando di trovare una soluzione, compatibilmente con gli strumenti che hanno. La chiusura dei bandi per le case popolari da parte dei Piani di Zona non aiuta la situazione di emergenza.

Ilaria Maria Preti 3414 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi