Dolcissimo. I posti di lavoro mancati. L’on. Cecchetti interroga il ministero

Ossona, Lega Nord: lavoro in cambio dell'ampliamento Dolcissimo

Ossona – Si parla di nuovo della ditta Dolcissimo, Solo Italia. Dalle notizie diffuse tramite la stampa, l’azienda ha deciso di cambiare la cooperativa di lavoratori di cui si serve. La fonte è un comunicato stampa diffuso dalla cooperativa di lavoratori Gamma sa, che si è fatta assistere dalla locale sezione del sindacato Cgil, e pubblicato da Ticino Notizie.  E’ un comunicato abbastanza fumoso, in cui si annuncia lo stato di agitazione dei lavoratori della cooperativa, che effettueranno due presidi davanti all’azienda il prossimo 31 dicembre e il 2 gennaio  dalle 9 alle 13.

L’on. Fabrizio Cecchetti, informato dei fatti, ha depositato una interrogazione in cui chiede al ministro del lavoro di andare a fondo della vicenda, per essere certi che siano rispettati a pieno i diritti dei lavoratori nel momento delicato del cambio della cooperativa di cui si serve l’azienda. “Se ci sono delle persone che rischiano di perdere il posto di lavoro, la Lega è al loro fianco per cercare una soluzione” ha detto Cecchetti.

Cosa è successo

Nelle ultime ore la Gamma Sa, cooperativa di lavoratori, ha lanciato un comunicato stampa in cui chiede alla Dolcissimo l’assunzione dei lavoratori. Chiede quindi l’applicazione, nei loro confronti, del contratto nazionale applicato dal datore di lavoro ai lavoratori assunti con contratto dalla ditta stessa. Il motivo che ha scatenato la lotta sindacale pare essere la decisione, da parte dell’azienda, di rinunciare ai  servizi della cooperativa in questione. Sono prudente nel definire i contorni della vicenda perchè a quest’ora notturna e in un periodo di feste è difficile capire cosa succede senza avere documenti e senza aver sentito il parere dell’azienda. In ogni caso, il comunicato è apparso sulle pagine di Ticino Notizie, ma non sul sito della CGil Ticino Olona. Forse il capodanno imminente ha reso difficile l’aggiornamento web anche a loro. Nel prossime ore spero di aggiornarvi e  di presentare anche la versione dell’azienda.

La Dolcissimo

La Dolcissimo è probabilmente la più grande azienda di Ossona ed quella che probabilmente garantisce il maggior introito per le casse comunali. Occupa molti lavoratori, anche se non ne risultano fra gli ossonesi.

Dolcissimo chiede l’ampliamento degli stabilimenti di via F.lli Cervi

Nel 2013 e il 2014 fu al centro di un particolare caso con 120 posti di lavoro promessi dall’amministrazione comunale tramite una raccolta di curriculum promossa tramite il sito internet istituzionale, nel periodo precedente le elezioni amministrative e che destò molto scandalo nei mesi seguenti.

Culture digitali

Lega Nord: lavoro in cambio dell’ampliamento Dolcissimo a Ossona

I link, a titolo di documentazione, che permettono di ricostruire quella strana storia. Si fa infretta, infatti, a dimenticare il passato. È così che si creano i cicli storici di errori ripetuti più volte.

Ossona, la vera storia dei posti di lavoro Dolcissimo

 

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2973 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi