Le indagini non sono nè un mistero nè un disonore. Anzi, io sono stata assolta…

Non c’è giornalista in Italia che non sia costantemente sotto indagine. E’ normale. Le indagini delle forze dell’ordine sono una garanzia, per un giornalista, non un male. Tutto dipende da che cosa  si è fatto e scritto, naturalmente. Far arrabbiare i cattivi però è un quasi un dovere del buon giornalista, e quindi la diffamazione a mezzo stampa è un rischio che si corre. Se si è, però, professionalmente corretti, l’indagine delle forze dell’ordine serve come conferma del proprio lavoro. Così poi, non siamo noi a dire al querelante che…

Per continuare a leggere abbonati al nostro sito usando questo moduli
Solo gli utenti registrati possono vedere questa informazione.

  • - 7 /
    Abbonati alla lettura dei gli approfondimenti degli articoli per una settimana
    - 1 /
    Accesso agli articoli di approfondimento per due giorni consecutivi
    - 30 / 1 Mese
    Abbonati alla lettura dei gli approfondimenti degli articoli per un mese

Se vuoi gestire le tue sottoscrizioni puoi farlo da qui

Culture digitali


Se hai già sottoscritto un abbonamento puoi collegarti qui

Culture digitali


Hai dimenticato la password?

Si prega di inserire lo username o la propria Email
Ricevereai un Email con all'interno un link per creare una nuova password

 

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2602 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera.