La Asl alla proloco Morus Nigra

Ossona, Elvis Pastori alla proloco Morus Nigra

proloco2 La Asl alla proloco Morus Nigra Piazza Litta Prima Pagina

Durante la fiera del 24 di agosto San Bartolomeo ad Ossona si è sparsa la voce che, a mezzogiorno la Asl aveva effettuato una ispezione alla Proloco morus Nigra, in villa Bosi.

Come succede spesso in queste occasioni, la voce è corsa in lungo e in largo, e man mano che correva si ingrossava e si arricchiva di particolari, qualche volta veri e qualche volta no. Non per niente una famosa massima di Ossona dice: “se a co da chì si è fatto male a un dito, a co da lá l’è bel e che mort”. C’è stato, infatti, chi ha detto che la ASL aveva dato una multa alla Proloco e chi invece ha fatto il nome è il cognome di chi ha presentato l’esposto. Il motivo della azione e il suo risultato rimangono però sconosciuti.

Da quello che sono riuscita ad appurare, un consigliere comunale  ha presentato un esposto perché visitasse le cucine e la struttura di Villa Bosi, durante lo svolgimento del pranzo di San Bartolomeo. Pare che, nel chiedere l’ispezione, cosa che possono ottenere anche i semplici cittadini senza fare molti sforzi, tale consigliere abbia snocciolato un alto numero di cariche pubbliche. Forse molte più di quelle reali.

Ho verificato con Lorenzo Miracola, presidente della Pro Loco Morus Nigra, quanto successo il 24 agosto. Il Presidente ha confermato la visita della a.s.l.. Ha detto che hanno visitato le cucine, i luoghi di lavoro e hanno analizzato tutta la documentazione relativa alle feste e alle certificazioni necessarie non trovando nulla di strano. Il presidente Miracola ha sottolineato che prima dell’inizio della festa dell’agosto Ossonese sono stati richiesti e ottenuti i permessi per tutto il mese ed è stata fatta in Comune una riunione con ASL, Vigili del fuoco, personale amministrativo, e polizia locale per definire ogni piccolo particolare.
Quindi in Proloco sono tutti tranquillissimi sugli aspetti amministrativi e sanitari della festa. Sono però un po’ risentiti per la perdita di tempo che ha rappresentato la visita. I volontari sono arrabbiati anche per il dispetto (lo hanno interpretato in questo modo) fatto dal consigliere comunale.

Ossona si è divisa in due

Come sempre accade in questi casi, la comunità di Ossona si è divisa in due partigianerie . Da una parte c’è chi vede la Proloco come un nemico politico e spera che la ASL la distrugga . Dall’altra invece c’è chi, pur consapevole dello schieramento politico Pro Venegoni di una parte dei vertici della Pro Loco, apprezza il lavoro che i tanti volontari mettono generosamente a disposizione del paese e trova che il gesto del consigliere comunale sia stato eccessivo e di cattivo gusto.

Attualmente non possiamo sapere qual è stato l’esito della visita della ASL . Dovrà prima essere analizzato e comunicato agli interessati. Quindi diventerà pubblico e potrò raccontarvi cosa scrivono senza timore di fare errori o di dare peso ad una partigianeria piuttosto che ad un’altra .

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2389 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi