Guardia nazionale. Ottimo successo per il corso di autodifesa femminile

Ossona – Si è concluso giovedì 15 giugno, con la consegna degli attestati, il primo corso di autodifesa femminile organizzato dalla guardia Nazionale distaccamento Ticino Milano ovest. Sì è ora pronti per la seconda edizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono 15 le donne che hanno partecipato al corso base di autodifesa femminile organizzato nelle quattro serate della prima quindicina del mese. Ora ci si preparando ad organizzare il secondo corso, con già altre donne che hanno chiesto di partecipare. l’istruttore della Guardia Nazionalele ha preparate dal punto di vista tecnico, mostrando e facendo provare diverse volte, una serie di risposte a possibili situazioni di pericolo e di aggressione. Tre serate intense suddivise fra una parte pratica e una teorica, con nozioni di anatomia e fisica. Una donna anche non allenata può difendersi dall’aggressione di un uomo anche molto più grosso se sfrutta la forza l’energia e i punti deboli dell’avversario e soprattutto se impara a sfruttare l’effetto sorpresa.  Nella quarta serata si è parlato diffusamente del concetto di legittima difesa e di difesa proporzionata all’offesa con Pierluigi Rizzoli Falvo, carabiniere della compagnia di Settimo milanese. Si è anche delle difficoltà delle Forze dell’ordine e della necessità di collaborazione con cittadini, che devono fare la loro parte in modo consapevole.

Una consapevolezza che significa anche impegno, conoscenza delle leggi, e volontà di fare il bene della propria comunità, di difendere il più debole e aiutare il prossimo, il vicino, nel modo giusto. Per la parte teorica è stato importante sapere quali sono i casi in cui i cittadini possono effettuare l’arresto civico con il blocco della libertà di movimento di una persona che ha effettuato un reato e per la parte pratica, posso dirvi che da che sono entrata nella Guardia nazionale e ho iniziato il percorso di formazione per la sicurezza e il controllo del territorio, tra cui c’è anche il corso di autodifesa, mi muovo fra i quartieri di milano, e anche per Ossona, in con un atteggiamento diverso, più sicura di me stessa, con gli occhi più aperti, e questo atteggiamento si nota  e mi rende meno possibile vittima agli occhi di possibili aggressori, borseggiatori, ladri e altro. Essere un volontario della Guardia Nazionale è un modo, quindi, per essere utile al proprio paese ma anche a se stessi e non ringrazierò mai abbastanza Emanuele Piana per aver portato la Guardia Nazionale a Ossona.

 

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2389 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi