Quel photored che tiene in piedi il bilancio di previsione di Ossona…

Ossona – Il semaforo tra viale Europa e via Rimembranze, quello con il photored, sta creando alcuni imbarazzi all’amministrazione comunale. La causa sono le multe. Ogni anno prevedono a bilancio 300mila euro di multe e al massimo ne incassano 30mila. E allora… ecco che succedono le cose strane.

14997195_1234748656592045_1348882956_n-324x235 Quel photored che tiene in piedi il bilancio di previsione di Ossona... Piazza Litta Prima Pagina   “Ho fatto 2milioni di chilometri in auto per lavoro nella mia vita e ho preso una sola multa. Io e mia moglie abbiamo una guida prudente. Posso dire tranquillamente che non sono mai passato con il rosso o ho mancato di rispettare le regole del codice della strada, ma potrei anche accettare che per una volta io possa essermi distratto. Però che, improvvisamente, nel giro di due mesi, sia io sia mia moglie si sia passati con il rosso allo stesso semaforo senza accorgercene, lo trovo davvero strano e improbabile. Mi piacerebbe controllare se c’è qualcosa che non va”. E’ con queste parole che è iniziata la telefonata di un automobilista che è stato colto 2 volte dal photored del semaforo di viale Europa. Lo scorso 18 aprile gli sono arrivate due raccomandate del comune di Ossona con due multe a sorpresa.

Una era datata 8 gennaio , in serata. La sua automobile era stata fotografata mentre percorreva l’incrocio di viale Europa con via Rimembranze, in direzione Arluno.
La multa è stata spedita fuori tempo massimo, per essere regolare avrebbe dovuto essere spedita prima dell’8 aprile e avrebbe dovuto arrivare, quindi, l’11 aprile e non il 18. La seconda multa è datata 22 febbraio. La sua automobile era passata dall’incrocio intorno a mezzogiorno, in direzione Inveruno. Le multe sono state pagate, per la prima probabilmente sarà fatto ricorso per decorrenza dei termini di spedizione.

 Ma che coincidenza…

La domanda è semplice. Due persone, marito e moglie, che non hanno mai preso multe per essere passati con il rosso, all’improvviso ne prendono due, a distanza di un mese e allo stesso semaforo con Photored, è una coincidenza curiosa o il semaforo ha qualche cosa che non funziona a dovere? E’ quello che approfondiremmo fra qualche giorno. Dovete perdonarmi, io sono una donna molto malfidente, però credo che sia doveroso controllare a fondo quel semaforo. Soprattutto perchè è uno dei due semafori che tengono in piedi il bilancio di Ossona e, secondo la previsione dell’amministrazione Incontro, dovrebbe rendere almeno 150mila euro l’anno in multe. Solo che la gente non passa abitualmente con il rosso, e i semafori con Photored devono essere adeguatamente segnalati agli automobilisti. Quindi, quando un automobilista passa con il il rosso al semaforo con photored, è ben consapevole di fare una donazione al comune di Ossona. Se qualcuno passa con il rosso senza accorgersene, è perchè il semaforo Ha qualche cosa che non va oppure non è segnalato adeguatamente. E questa volta è capitato due volte.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2365 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi