E così Monica Porrati ammette che ho sempre avuto ragione io, ma…

Ossona – Monica Porrati ammette che sull’alleanza con Incontro che aveva imposto lei, e cui mi sono opposta in tutti i modi, è stata una esperienza bruttissima. Eppure era palese che sarebbe finita male. E quando mi accusa di calunniarla? Beh, al solito non conosce il significato delle parole. Se pensa che io la calunni, perchè non mi denuncia? Oppure la minaccia è il solito tentativo di chiudermi la bocca?

Che cosa dire? E’ il momento della mia gloria e contemporaneamente della tristezza. Quello in cui posso dire che chi ha sbagliato, cioè il consigliere comunale ex assessore, capogruppo e segretario della Lega Nord di Ossona Monica Porrati, ha dovuto ammettere pubblicamente che ho sempre avuto ragione io. Però sono anche triste, perchè le sue prese di posizione, i suoi gravi errori e le sue “trame” hanno portato alla distruzione della sezione della Lega Nord di Ossona che fino al 2013 contava 11 militanti, di cui 7 residenti ad Ossona e una cinquantina di sostenitori e che ora conta 5 militanti, di cui 3 non ci sono mai perchè vivono a parecchi chilometri di distanza. In questi anni è riuscita ad esasperarmi così tanto che ho accettato di andarmene anche io. Dallo scorso anno sono andata a far la leghista a Milano, pur di non restare nella sezione di Ossona.

Nel comunicato stampa che Monica Porrati ha diramato questa settimana e che è stato ripreso sia da Altomilanese sia da Settegiorni, finalmente mi dà ragione sul fatto che l’alleanza con Incontro è stato un errore macroscopico perchè vi è “incompatibilità politica“. Incontro è il gruppo di maggioranza in amministrazione comunale e Monica Porrati ci ha collaborato per tre anni come assessore alla sicurezza. Tre anni durante i quali ha negato l’esistenza dei furti (ce ne erano in media tre al giorno), ha fatto una guerra senza quartiere al controllo di vicinato e ha accusato i componenti del comitato Ossona Sicura (e me) di essere persone che andavano in giro con i bastoni a manganellare la gente. Senza contare che mi ha preso a borsettate sotto ad un gazebo della Lega, accusato di aver fatto una campagna elettorale scorretta, ha rovinato i tanti bei ricordi che avevo del passato, ha tentato di allontanare da me i miei amici, ha distrutto la sezione che avevo fondato e per ben due volte ha tentato di farmi espellere dal mio movimento, andando a parlar male di me persino ad Umberto Bossi.

Da protagonista nella Bagarre Politica

Il comunicato stampa della Lega di Ossona recita: “Anche se vogliamo subito chiarire che non saremo la ruota di scorta di nessuno nel prossimo futuro, vista la bruttissima esperienza fatta con Lista Incontro, che ci ha visti obbligati a uscire dalla maggioranza per chiare e palesi incompatibilità politiche. Dire ad oggi cosa faremo, ci sembra prematuro, quanto strategicamente sconveniente, ma sicuramente saremo presenti nella bagarre politica dell’anno prossimo da protagonisti.” La battuta è facile, troppo. Non voglio sottolinearla, anche se mi viene da ridere.
Posso solo dire una cosa. Se c’è bagarre, io non ci sono. A me piacciono le cose serie, fate bene e con scopi precisi, specie in politica e amministrazione pubblica. La bagarre, cioè la rissa caotica, non fa per me.

Una divisione in sezione a causa di Sergio Garavaglia?

Il comunicato stampa è stato diramato con la firma La sezione Lega di Ossona. E’ una firma che non ha senso. Il responsabile della sezione è il segretario, cioè Monica Porrati e i comunicati stampa deve firmarli lei. Si firma a nome della sezione solo quando il segretario si trova in minoranza e non sottoscrive un documento. Il passo successivo, di solito, sono il commissariamento, la sfiducia o le dimissioni. La sezione della lega di Ossona si definisce anche Lega Salvini Premier e anche questo genera un grosso dubbio. Infatti Monica Porrati è bossiana. Non sa nulla di indipendentismo padano, di piccole patrie e degli scritti di Gianfranco Miglio, e tantomeno è affezionata a Umberto Bossi, ma si è aggregata al gruppo che le ha concesso di fare ciò che ha fatto.

Come commentatrice politica sono in difficoltà

Conoscendo, mio malgrado, le bagarre che è in grado di generare la Porrati non so proprio cosa pensare. Gli altri componenti della sezione la hanno sfiduciata? Oppure è lei che ha firmato “la sezione Lega” perchè è convinta che se non firma con il suo nome non ha la responsabilità, nè politica nè personale, di ciò che scrive? Gli altri militanti hanno firmato “la sezione Lega Salvini Premier” perchè hanno deciso di lasciarla sola nei suoi contrasti alla linea di Salvini? Oppure in questo strano comunicato si può leggere la presa di coscienza che avendo voluto a tutti i costi l’uscita di Sergio Garavaglia dalla Lista Fontana alle elezioni regionali, Monica Porrati ha causato la distruzione della possibilità di Ossona di passare, il prossimo anno, da una amministrazione di centro sinistra ad una di centrodestra e lega? Forse le risposte a queste domande arriveranno nelle prossime settimane. Anzi, sicuramente prima dell’estate sapremo come stanno davvero le cose.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2335 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi