Referendum Lombardia. Video contro la Fake News dell’indipendenza

Si entra nel vivo del Referendum della Lombardia. Manca infatti una sola settimana al voto del 22 ottobre e non ci sono forze politiche di rilievo, in Regione, che si siano schierate per il No. Ciononostante si è diffusa in città la fake news che il referendum potrebbe portare ad una situazione come quella catalana con uno scontro diretto tra governo centrale e Lombardi.  Questo è impossibile per la differenza sostanziale delle due situazioni. Il referendum sull’autonomia della Lombardia è completamente all’interno della Costituzione italiana e dello statuto della Lombardia. Infatti la vittoria del Si e l’ottenimento delle 22 competenze definite dalla Costituzione, e relative risorse finanziarie, porterebbe la Lombardia ad avere gli stessi margini di autonomia del Friuli.
La “fake news” del pericolo catalano sta però diffondendosi a macchia d’olio, specie tramite internet, e se ne vedono gli effetti sia nei messaggi Facebook di cittadini milanesi, sia nelle discussioni agli incontri pubblici sul referendum. Un vero pericolo per gli organizzatori di quella che è considerata l’occasione lombarda. Ed è stato quindi diffuso alla stampa, in risposta alla fake news, un video in cui si chiarisce che il referendum della Lombardia non è per l’indipendenza, ma per il regionalismo differenziato. Inoltre si fa l’elenco di tutti i partiti, movimenti e comitati che si sono spesi per il voto e per il Si al referendum. A garanzia della costituzionalità del referendum lombardo Fra questi ci sono Il comitato dei sindaci del Partito democratico, il Movimento 5 stelle,  Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lombardia Popolare, Lega Nord, Lista Maroni e Movimento Pensionati.

Annunci sponsorizzati

La Lombardia si merita autonomia

Altra iniziativa per diffondere i reali contenuti del referendum lombardo è un incontro pubblico di livello alto ma aperto a tutti i cittadini martedì 17 ottobre ore 18.30 a Palazzo Castiglioni, in corso Venezia, 47. Con la moderazione del direttore di Libero, dott. Pietro Senaldi, alla conferenza parteciperanno l’assessore di regione Lombardia Viviana Beccalossi per Fratelli d’Italia, il presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo per Lombardia Popolare, il vicepresidente del consiglio regionale Fabrizio Cecchetti per Lega Nord, l’assessore al welfare di regione Lombardia Giulio Gallera per Forza Italia,il capogruppo prof. Stefano Bruno Galli per la lista Maroni Presidente, il cons. capogruppo al comune di Milano Stefano Parisi per Energie PER l’Italia

Annunci sponsorizzati
Annunci sponsorizzati

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.