Ossona è fuori dall’euro. Non ci è mai entrata

Ossona – Non pensiate che gli Inglesi siano degli originali, la vera Brexit è a Ossona. Qui l’ Ossexit si pratica da tempo. Ossona infatti nell’euro non ci è neppure entrata.

Prima Pagina Ossona è fuori dall'euro. Non ci è mai entrataAvete ancora delle lire? Tenetele da parte, potranno servirvi se entrate nel territorio di Ossona, perchè qui, le multe, si pagano ancora rigorosamente in lire, anche se il resto d’Italia usa l’euro da ben 17 anni.
La teoria che il nostro paesello di 4mila abitanti sia una repubblica a parte ha avuto un’altra conferma. Fino ad oggi sono passata distrattamente davanti al parco di Via Pertini, non avendo più bambini piccoli non ho sinceramente guardato troppo bene il cartello. Davo per scontato che fosse stato cambiato anni fa. I giochi sono stati consumati dal tempo e non ci sono più, ma il divieto di gettare rifiuti al di furoi dei cestini, di farvi entrare cani senza guinzaglio, di portarvi biciclette e motorini  e di entrarvi al di fuori degli orari di apertura esiste ancora. Le multe sono anche molto salate. 20mila lire per i padroni dei cani che non usano il guinzaglio, 150mila lire per chi entra in bicicletta o raccoglie fiori e foglie, e 30mila lire per chi non usa il cestino dei rifiuti.

Se non avete le lire, andate in banca e cambiate i vostri euro

Avete capito bene. Si paga rigorosamente in lire. Se non ne avete, peggio per voi. Dovrete andare in banca, cambiare gli euro, pagare le commissioni, e poi pagare la multa. Non c’è infatti alternativa.  Non sono bastate tre legislature della maggioranza di Incontro a cambiare un cartello, adattandolo ai tempi moderni. Comunque va bene così. E’ lungimiranza. Se il cartello resiste ancora un po’, torna di moda.
Quello di via Pertini è solo uno dei cartelli che non sono mai stati aggiornati (o tolti). In paese ce ne sono anche altri.
Se avete il dubbio sulla validità del cartello, vi dirò che è assolutamente valido. I divieti esistono ancora e le sanzioni previste anche. Solo che a Ossona esiste una forma di anarchia particolare. Non è che manchino le leggi e i regolamenti. Ci sono e sono spesso illogici. Solo che l’amministrazione comunale di Incontro è in prima fila quando si tratta di non rispettare le regole, o di rispettarle solo quando e se fa comodo. Quindi è impossibile dirvi se sarete o meno multati se contravvenite ai divieti. A scanso di equivoci, io starò ben lontana da quel parchetto.

Ilaria Maria Preti 5134 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

commenta

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.