Il drone dei carabinieri trova 1000 piante di marja a Ossona

Ossona – Splendida operazione dei carabinieri di Corbetta, al comando del Magg. Antonio Bagarolo, Comandante della Compagnia di Abbiategrasso. Nel giardino di un noto, non solo alla giustizia, ossonese sono state trovate mille piante di Cannabis. Utilizzato un drone dei carabinieri per identificare la posizione delle piante.

Voleva essere comodo e ha pensato che la marijuana rendesse più della coltivazione di alberi da frutta e dell’allevamento di un paio di galline. Si è così dato all’imprenditoria e ha coltivato, ovviamente non per beneficenza, 1000 piante di cannabis. Con il caldo sono diventate enormi. La più piccola misurava un metro, e la più alta due metri e 30. Impossibile che sfuggissero al sommario controllo del territorio effettuato con gli elicotteri che la scorsa settimana sorvolavano il paese. Chi conosce Ossona può facilmente riconoscere la zona del ritrovamento e della villetta, a fondo paese, dal video girato dai carabinieri. Sa che è impossibile arrivarci in modo discreto, per cogliere sul fatto il coltivatore. Così i carabinieri hanno utilizzato uno degli ultimi ritrovati della tecnica di volo: un drone che ha sorvolato la zona con discrezione, e ha fornito le prove per effettuare l’irruzione.
Irruzione puntualmente avvenuta la settimana scorsa, nella casa del 51enne, noto in paese e alla giustizia, che è stato arrestato e portato a a San Vittore, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, poiché ritenuto responsabile di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti.

Il drone

A Ossona si era sparsa la notizia del drone che volava sulla campagna, e che qualcuno era stato trovato con le mani nel sacco, ma la conferma della riuscita dell’operazione è arrivata oggi. In casa del 51enne, che a Ossona conoscono in molti, sono stati sequestrati di 300 gr. di marijuana pronta per essere smerciata, bilancini e materiale per il confezionamento delle dosi, oltre alle mille piante, alcune delle quali in via di essicazione. L’operazione è stata compiuta dai carabinieri nell’ambito della lotta allo smercio e uso di stupefacenti, che ad Ossona rappresenta un grave problema sociale.

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2241 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi