Tentata strage a Ossona. Nella notte cambiano la segnaletica

Ossona – Questa notte il blitz di un terrorista a Ossona ha cambiato la segnaletica orizzontale di via Canzi all’angolo con via Baracca. Lo scopo sembra essere quello di causare un grave incidente.

qauclunoi ha modificato al segnaletica in via baraccaAnche a Ossona abbiamo problemi di terrorismo islamico con tentativi di stragi con incidenti automobilistici falsamente causali? Di certo abbiamo vandali e delinquenti che questa notte, hanno cancellato, con un grosso pennarello nero, le strisce che segnano il centro della carreggiata sul pericoloso incrocio fra la via Canzi e la Via Baracca. Dopo aver cancellato la segnaletica orizzontale, gli stessi delinquenti hanno disegnato altre linee  che, se rispettate, portano le automobili o gli autobus direttamente contro le automobili, o gli autobus, che arrivano in senso contrario. Oppure, a scelta, contro i muri delle case di via Baracca.

Stavolta mi sa che arrestano il Gibo…

Lo stesso delinquente notturno ha poi disegnato dei falsi parcheggi sulla curva senza visibilità. Anche in questo caso il pericolo è che gli automobilisti siano tratti in inganno e mettano la loro auto in modo che siano un ostacolo contro cui si schianteranno autobus e automobili. La posizione dei falsi parcheggi, proprio sotto la casa e i negozi di proprietà del consigliere comunale Gilberto Rossi, dei verdi, sembra indicare l’autore del grave reato contro la sicurezza stradale. Infatti Gibo pretende che siano istituiti dei parcheggi in curva a servizio della lavanderia di cui possiede i muri e che ha dato in affitto. Ha pestato diverse volte i piedi, sul suo blog, su Facebook e nei bar di Ossona, per ottenere che si andasse contro la legge sulla  sicurezza stradale e gli si facesse un servizio personale sotto casa. Non sappiamo se l’autore della pericolosa modifica alla segnaletica stradale sia Gibo o se il grave atto sia stato portato a termine da qualche altra persona. Certo che le prove indicano tutte lui, come delle frecce lampeggianti. Su quelle righe che segnano i parcheggi è come se ci fosse la sua firma.

Trovate e punite i colpevoli

Che sia stato Gibo oppure qualcun altro, l’autore del grave reato potrebbe trovarsi in una situazione molto scomoda. Provocare degli incidenti cambiando la segnaletica stradale è come lanciare sassi dai cavalcavia. C’è l’arresto, se si è maggiorenni, e si può arrivare alla condanna per omicidio stradale, se negli incidenti provocati muore qualcuno. Nel caso di Gibo la maggior età anagrafica è superata da tempo. Chi ha a cuore davvero la sicurezza a Ossona, non può fare altro che chiedere con forza che questo reato sia perseguito, il colpevole messo nelle condizioni di non nuocere più, e che la segnaletica regolare sia ripristinata il prima possibile.

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2265 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.