Lo scomodo cavadere di Anis Amri è ancora all’obitorio. Non lo vuole nessuno

Dallo scorso 23 dicembre, cioè da ben 5 mesi, il cadavere del terrorista islamico Anis Amri è nell’obitorio comunale di Milano. Il suo deposito costa alle casse comunali 11 euro al giorno e non si viene a capo della sua consegna.  Anis Amri era il terrorista che compì l’attentato di Berlino in cui morì anche una giovane italiana, Fabrizia di Lorenzo. Amri fu ucciso in uno scontro a fuoco con due agenti della polizia a Sesto San Giovanni. Lo avevano fermato per un normale controllo e il terrorista aveva sparato ad uno degli agenti, ferendolo. Solo la prontezza di riflessi del suo compagno ha permesso che si evitasse la tragedia. Nello scontro a fuoco era morto il terrorista.

Annunci sponsorizzati

Anis Amri non lo vuole nemmeno la sua famiglia

Anche dopo la morte, il terrorista continua, però, a creare problemi. Il suo corpo è diventato un pesante fardello. La Germania non lo vuole. La sua famiglia neppure. La Tunisia non se lo riprende. Il motivo sono le spese di trasporto e della gestione del post mortem che saranno a carico di chi ne accetta le spoglie. Anche il quotidiano tedesco Bild ha dedicato una servizio al cadavere che nessuno vuole, richiamando la richiesta dell’assessore di regione Lombardia Viviana Beccalossi.

Annunci sponsorizzati

La posizione dell’ assessore è stata chiara: “Una vicenda cui il Governo italiano deve porre fine, innanzitutto per un aspetto morale e poi economico. Il mostro deve essere rimpatriato in Tunisia e quel Paese deve rifondere all’Italia tutte le spese”. Però la Tunisia non ne vuol sapere…

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4382 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.