Un bivacco pericoloso nel bosco della corona

ossona bosco

Ossona – Bosco della Corona, chi vive nella tenda e nell’accampameno abusivo? La segnalazione è stata fatta già da qualche settimana, ma non è stata applicata l’ordinanza antibivacco. Nella tenda continuano a vivere sconosciuti, ed è reputato pericoloso andarci.

bosco-della-corona-350x263 Un bivacco pericoloso nel bosco della corona Piazza Litta Prima Pagina Forse si tratta dell’ennesimo campo rom nascente. Era una tipologia che ancora a Ossona non avevamo. Da qualche settimana le segnalazioni si ripetono. Chi ha parlato di un extracomunitario che taglia la legna a lato della chiesetta del Lazzaretto. Poi un altro ossonese ha riferito di aver visto strani movimenti nel bosco della Corona. Infine sono arrivate le fotografie. Una tenda abitata. O meglio, una serie di tende di varie dimensioni abitate da alcune persone. Non si sa chi siano, ma chiaramente non possono fare campeggio nel boschetto della Corona. Altri hanno riferito di aver visto una nostra vecchia conoscenza, scarpette rosse, muoversi in quella direzione e sparire nel boschetto. Non sappiamo chi si nasconde nel bosco. La gente continua a segnalare il bivacco al Comitato Ossona Sicura e anche alla polizia locale. Le ultime foto sono di oggi.

L’ordinanza antibivacco

La richiesta dei cittadini è molto semplice. Nel 2014 a Ossona era stata approvata una ordinanza antibivacco.  Ne avevamo parlato anche qui su Cronaca Ossona. IL sindaco l’aveva adottata perchè permetteva l’allontanamento immediato di chiunque bivaccasse sul territorio di Ossona. Nel bosco della Corona ora c’è un bivacco. C’è da settimane. Cosa si aspetta far rispettare l’ordinanza?
Il bosco della Corona è un ormai piccolo appezzamento di bosco, percorso da sentieri di accesso ai campi. Si trova tra la via 25 aprile e la via Patrioti, al confine con il comune di Inveruno e quello di Casorezzo. Ci vanno i ragazzi a giocare con le biciclette, specie ora che arriva l’estate. Ci va chi vuole fare una passeggiata con il cane. Ora, però, fino a che c’è quella tenda e quegli sconosciuti, agli ossonesi è stato tolto anche il diritto ad una passeggiata tranquilla in mezzo alla natura.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2456 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi