Scippo in via 25 aprile. Recuperata la borsa

Ossona – Scippa una donna in bicicletta in via 25 aprile, poi abbandona la refurtiva lungo la strada. Il ladro ha usato un’auto rubata poco prima a Magenta

borsa-350x227 Scippo in via 25 aprile. Recuperata la borsa Piazza Litta Prima Pagina   Lunedì 27 marzo, intorno alle 13, S.F. stava tornado a casa dal lavoro in bicicletta qundo è stata avvicinata da un’auto. Sporgendo il braccio dal finestrino l’uomo alla guida le ha strappato la borsa e ha accelerato la corsa in direzione di Furato. Fortunatamente, S. F è riuscita a mantenere l’equilbrio, e ha potuto vedere la targa dell’automobile, una Lancia Y10 nera. Fra l’altro, l’assalitore non conosceva bene la vi, e quando si è trovato davanti la strada chiusa è dovuto tornar indietro e ripassare davanti alla sua vittima. In questo modo ha offerto ai passanti che si trovavano lungo la via una visione piena della sua faccia. Si trattava di un italiano, sulla sessantina, dai capelli brizzolati.

La borsa ritrovata in via Rimembranze

Poco dopo, intorno alle 14, la borsa della vittima è stata abbandonata a Ossona. All’angolo tra via Rimembranze e vicolo Parrocchiale, dove è stata ritrovata. Purtroppo era vuota. Oltre al magro bottino in contanti, circa 7 euro, erano spariti i documenti, le chiavi e degli occhiali da vista. Probabilmente il delinquente li ha lanciati dal finestrino dell’auto  mentre percorreva la via Marconi o la via Rimembranze. Il ladro non ha tratto beneficio neppure dalla carta di credito rubata, perchè immediatamente bloccata. La pubblicazione della foto del ritrovamento sulla pagina Facebook di Ossona sicura, ha permesso di identificare la proprietaria, e di restituirle almeno la borsa.

I carabinieri hanno ascoltato i numerosi testimoni. Hanno identificato la targa dell’automobile utilizzata per lo scippo, u scoprendo che si trattava di un’automobile rubata al mattino a Magenta. Il ladro quindi dovrà rispondere sia del furto dell’automobile sia dello scippo, e vi saranno molte prove delle sue colpe. Pare si tratti di una persona già conosciuta dalle forze dell’ordine, che hanno svolto le necessarie indagini in questa settimana.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2553 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera.