A Milano al carnevale ci sono Meneghino e Cecca

meneghino carnevale milano

Milano – Il 4 marzo è l’ultimo giorno del carnevale ambrosiano. Feste e cortei di maschere in tutti i paesi, dalla grande metropoli al piccolo comune. Ma a Milano il corteo lo aprono Meneghino e Cecca.

meneghino-350x212 A Milano al carnevale ci sono Meneghino e Cecca Eventi Prima Pagina   Ogni zona di Milano ha la sua particolare e curata schiera di maschere che seguono i carri preparati per l’occasione. Pero, per chi vuol passare il carnevale a Milano, vi segnalo un corteo che vale la pena di vedere. E’ un carnevale tradizionale ed è aperto dalle due maschere tipiche di Milano, Meneghino e la Cecca, Domenico e Francesca. Lo storico corteo di Carnevale partirà da viale Gadio, di fronte all’ Acquario civico, alle 15 di sabato 4 marzo, e seguirà il percorso dell’area pedonale intorno al Castello sforzesco. Viale Gadio è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. La fermata della metropolitana è Lanza, sulla linea verde.

Il corteo più milanese

Meneghino quest’anno sarà interpretato da Aleardo Caliari, autore e attore del teatro della Memoria. La maschera, che però non nasconde mai il viso, è stata introdotta nella commedia dell’arte da Carlo Maria Maggi, n 1600. Dietro alla milanesissima coppia di Meneghino e Cecca cammineranno le maschere, i carri, i bambini e la banda musicale, con tromboni, trombe, clarinetti e tamburi. Sarà, fra tutti, il corteo più milanese. Un po’ perchè si svolge nel punto dove i milanesi lo hanno sempre festeggiato, il castello. Un po’ perchè le maschere sono quelle di Milano. Un po’ perchè il modo in cui si svolge è quello tradizionale. E’ in ogni caso uno dei cortei più adatti ai bambini, e alle famiglie.  Tranquillo quanto può esserlo un carnevale, in una zona ben servita e ricca di luoghi coperti e di visite alternative in caso di maltempo.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2399 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi