Il paese delle banane e dei banani va alla rovescia anche nell’evoluzione

banani milano

Non servivano le Palme e i banani in piazza Duomo a Milano per informare che viviamo nella Repubblica delle Banane. Chi non ha ancora iniziato l’evoluzione alla rovescia, se ne era accorto da solo.

Pubblicità

funerali Lista

banani milanoIl nostro paese non può definirsi uno stato evoluto se succedono fatti che nemmeno il più estroso dei romanzieri immagina. Non può che essere un paese delle Banane se i magistrati, invece di occuparsi di mandare in galera i delinquenti, mandano i Rom agli arresti domiciliari in roulotte. Oppure se perdono tempo per condannare dei politici per “manifesti elettorali discriminatori “, di cui nessuno si ricordava più. Se, intanto, si lasciano scappare, per decorrenza dei termini, i mafiosi.
E’, ancora di più, una repubblica delle Banane se l’intero paese è bloccato dalle paturnie del partito democratico in lotta per la cadrega. Se il partito di governo non si accorge del paese in piazza da giorni a rivendicare il diritto al lavoro.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Banani, banane e uomo scimmia

E’ un paese delle Banane quello in cui i dipendenti di un supermercato “bloccano” delle rom intente a rubare e, invece di ricevere un premio, sono accusati di sequestro di persona e rischiano di perdere il posto di lavoro. Dove una parte della stampa li mette alla gogna, per una risata colta nel filmato divulgato sui social.
E’ il paese delle Banane perchè la stampa di sinistra non si indigna se i radical chic incitano all’odio contro i populisti sui Social, esternando, come motivazione, che “loro in fondo se lo meritano”.
È il paese delle Banane se permette ad una regione di indire bandi purché il medico “non utilizzi la coscienza”.
È il paese delle Banane perché se ti difendi da un’aggressione in casa tua rischi la galera.

Pubblicità

Non può che essere il paese delle Banane se il ministro dell’istruzione non è  laureata. Se il ministro del Lavoro è autorizzato ad offendere i giovani in cerca di lavoro.
E’ il paese delle Banane l’unico stato in Europa che vota a favore delle Banche e della Germania. Che affossa, approvando il Ceta, le sue piccole e medie imprese dell’agroalimentare.
Siamo nel paese delle Banane se non smettiamo di farci addormentare il cervello dai talkshow, dal calcio, dall’isola dei famosi  e da Uomini e Donne. E nel paese delle banane, dove tutto va alla rovescia,  è naturale che ci si evolva all’incontrario. Dall’ Homo Sapiens all’ Uomo Scimmia. Così anche i banani avranno un motivo d’esserci.

Pubblicità

Commenti Facebook
Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • GT Consulting

Donatella Magnoni
Donatella Magnoni 47 Articoli
Sono nata ad Abbiategrasso 52 anni fa e vivo a Vermezzo da altrettanti anni. Sposata da 28, ho 2 figli Federica e Marco. Appassionata da sempre di Politica, sono assessore dal 2015 del mio Comune. E dal 2013 Presidente Copagri Milano Monza e Brianza. Sono Appassionata di letteratura, Storia e Sport. Juventina dalla nascita e per sempre. Un'altra mia passione: la mia Lombardia, che amo da Nord a Sud, da Est a Ovest.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.