Furto nella scuola media “Orio Vergani” di Novate Milanese

Novate milanese – Un furto nella scuola media “Orio Vergani” di Novate Milanese si è verificato nella notte tra il 20 Febbraio e la mattina del 21 Febbraio 2017.

furto-a-novate-350x197 Furto nella scuola media “Orio Vergani” di Novate Milanese Piazza Litta Prima Pagina Sono stati rubati 8 computer. Per la scuola si tratta di un danno economico ingente. Danno economico al quale si aggiunge il senso di smarrimento in quanto è stata messa a soqquadro anche la sala professori. Stamattina i professori erano tutti intenti a rovistare per recuperare documenti di vario genere nelle confusione e nel senso di smarrimento generale. Il personale di questo furto con effrazione pare che conoscesse la planimetria della scuola. Questa affermazione è dovuta ad una costatazione, si è mosso conoscendo dove non erano presenti sistemi di allarme.

Dichiarazioni a caldo

“E’ la prima volta dopo anni di insegnamento che accade un furto di queste dimensioni- ha dichiarato la professoressa Emilia Pogliani. Aggiungendo poi, è tremendo come la violenza di questi ultimi anni del contesto milanese colpisca da vicino e colpisca anche il corpo insegnanti”. “La cultura della violenza di questi anni nei ragazzi genera emarginazione e dispersione scolastica, spauracchi che noi combattiamo”. Concludendo con “Ci auguriamo che non accada più nulla di simile e che il responsabile di tale atto venga perseguito a termini di legge”.

Novate Milanese, l’ultimo furto di un escalation

L’ultimo furto di un’escalation di furti. Occorre frequentare il gruppo Facebook chiamato: “Sei di Novate se” per accorgersi di come la nomea positiva di Novate Milanese borgo tranquillo appartenga al passato. Nonostante la necessità di sicurezza nelle proprie abitazioni c’è chi preferisce accogliere ancora immigrati provenienti da paesi nei quali la cultura del furto è considerata prassi comune. C’è ancora chi fa orecchie da mercante e preferisce credere che nulla sia accaduto e un’opposizione che invece non fa sentire la propria voce per niente. Cosa aggiungere si spera che qualcuno si senta, che qualcuno aiuti a superare il trauma dell’accaduto e che era una volta le politiche di accoglienza vengano messe da parte in nome di una sicurezza per tutti.

Raffaele Dario
About Raffaele Dario 15 Articles
Qui posso permettermi di scrivere davvero ciò che penso.

2 Commenti

  1. Dichiarazioni a caldo
    “ E’ la prima volta dopo anni di insegnamento che accade un furto di queste dimensioni- ha dichiarato la professoressa Emilia Pogliani. Aggiungendo poi, è tremendo come la violenza di questi ultimi anni del contesto milanese colpisca da vicino e colpisca anche il corpo insegnanti”. “ La cultura della violenza di questi anni nei ragazzi genera emarginazione e dispersione scolastica, spauracchi che noi combattiamo”. Concludendo con “ Ci auguriamo che non accada più nulla di simile e che il responsabile di tale atto venga perseguito a termini di legge”.
    Dichiarazioni e illazioni
    Queste le dichiarazioni a caldo, ovvero rese dalla persona che le ha riportate. Dichiarazioni donate in un momento di ansia e di costernazione dovute a questo furto. Furto che è stato del tutto inaudito. In nessun caso e in nessun modo la professoressa si è espressa contro persone di altri popoli. Chiunque abbia affermato ciò è in mala fede. Ricordo che la pubblicazione è aperta anche a coloro i quali vogliono avere un confronto, quindi scriveteci, non diffamate.
    Le dichiarazioni successive
    Le dichiarazioni successive nel medesimo articolo sono pensieri di colui che li ha riportati, non e in nessun caso della Professoressa Pogliani. Ribadiamo ancora che chi sostenga il contrario forse non ha letto bene l’articolo. Siamo disponibili ad aiutare chi legge e non capisce come esempio di mecenatismo lombardo erede di tanti esempi passati.

Rispondi