Avanti Savoia. Tutta un’altra pizza

Vi sarà capitato innumerevoli volte di ordinare una pizza da asporto, e rimanere delusi sia dall’impasto sia dagli ingredienti con cui è composta. È ormai sempre più raro trovare pizzerie che puntano alla qualità, ma qualcosa sta cambiando. A Milano, in via Brunelleschi 4 ha aperto una pizzeria da asporto e consegna a domicilio, con anche un piccolo spazio che permette di mangiarla sul posto. Che non è la solita pizza, lo si capisce subito dai nomi, che non sono la solita margherita, diavola, quattro stagioni e via dicendo, e ognuna di esse ha nella descrizione degli ingredienti qualcosa di veramente particolare.

Abbiamo così “Avanti Savoia” con oltre agli ingredienti base, pomodoro San Marzano dell’Agro Sarnese-nocerino, Fior di latte a doppia cagliata dei Monti Lattieri, un formaggio di bufala stagionato e il basilico di Prà, o “Fuoco di Calabria”, con come elemento di distinzione, oltre agli ingredienti di base, ‘Nduja di Spilinga e peperoncino di Soverato.

Leggendo il menù composto di 25 pizze, più 6 pizze dolci, ci si può letteralmente fare una cultura in fatto di prodotti locali di tutta Italia, gran parte dei quali provenienti da piccoli fornitori che garantiscono una qualità elevata dei loro prodotti. L’impasto è una miscela di diverse farine, e la lievitazione è di ben settantadue ore, il che rende perfettamente digeribile persino il bordo. IGPizza (Italian Gourmet Pizza) ha un motto, “non è napoletana, non è americana, è semplicemente la nostra pizza” ma quando la proverete, dimenticherete il motto e ricorderete solo il gusto e la soddisfazione dopo averla assaporata. Meriterebbero un articolo a parte le bevande, tra cui l’introvabile in Italia Fritz cola e le birre artigianali del Birrificio Lariano.

Annunci sponsorizzati

Avatar
Gianluca Preti 102 Articoli
Videomaker, grafico, fotografo, appassionato di Milano

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi