L’alba dei Veneti. Mito e storia delle origini

alba veneti yuotube

Libri – L’alba dei Veneti. Mito e storia delle origini è un saggio di 240 pagine con 200 immagini a colori. Scritto da Piero Favero, un medico endocrinologo e nutrizionista con al passione per la storia. Soprattutto per la storia Veneta. Il libro è uscito di recente ed è disponibile  su ordinazione nelle librerie della Lombardia oppure acquistabile su Amazon.

albaveneti-350x228 L'alba dei Veneti. Mito e storia delle origini Magazine Storia e Cultura   Le parole con cui il dott. Piero Favero  descrive L’Alba dei Veneti stringe il cuore. Troppo spesso la negazione politica del diritto all’autodeterminazione dei popoli, perpetrata sistematicamente dallo stato italiano, ha preso la forma della negazione della storia vera. Nel caso dei Veneti, la negazione ha preso forme spesso imbarazzanti. La repubblica di Venezia ha avuto più di mille anni di storia e di gloria. Le gesta dei Veneti antichi sono state raccontate dagli storici antichi. Come possono negarle? Eppure l’ abitudine a sostenere l’esistenza della sola storia di Roma è una eredità del periodo fascista di cui l’italia non si è ancora liberata. Quindi ci si trova ancora a dover sostenere con forza l’esistenza e l’importanza dei popoli antichi, diversi dai preferiti dell’italianizzazione forzata. Ed è sui concetti di divulgazione storica che si basa “L’Alba dei Veneti”

L’alba dei Veneti. Popolo misterioso e affascinante

Il dottor Favero ci ha spiegato che “I Veneti antichi sono un popolo misterioso e affascinante almeno quanto gli Etruschi. Pertanto è giusto che la loro conoscenza sia offerta non solo al Veneto ma a tutto l’ambito nazionale. Il saggio rappresenta oggi l’approfondimento innovativo sui temi più attraenti dei Veneti antichi.  Attraverso una visione antropologica che coniuga insieme gli aspetti storici, archeologici e mitologici. Una bibliografia attenta e internazionale documenta le fonti autorevoli che fanno da guida al lettore per aprirsi agli orizzonti di una rilettura intrigante dei Veneti antichi.

Si scopre allora un mondo insospettato a noi così vicino. Eppure patrimonio dimenticato che unisce in un intenso legame culturale aree apparentemente lontane dell’Europa.”
Già, un legame culturale che non è quello determinato dalla cultura di “stato”. E’ dura scoprire di essere stati, negli ultimi centocinquant’anni, vittime inconsapevoli della combinazione delle teorie del Minculpop e del Soviet. Ma se la Russia è cambiata, possiamo cambiare anche noi e cominciare a guardare alla storia e alla cultura in modo più libero e più concreto. Più reale.

Come Excalibur, la spada della signora del Lago

Culture digitali

albaveneti2-350x245 L'alba dei Veneti. Mito e storia delle origini Magazine Storia e Cultura   Ed è da questo mondo più libero che nasce il fascino del mistero e dell’inaspettato. “I Veneti antichi offrivano ritualmente la spada alle acque e la gettavano nel fondo. Anche nei laghi della Scozia e del Galles venivano lanciate delle spade votive deliberatamente incurvate e dedicate al culto della dea tribale.
Nei racconti medievali la spada Excalibur riemerge dall’acqua per essere offerta a re Artù dalla Signora del Lago. Sulle coste dell’Atlantico i Veneti avevano colonie in Bretagna, Galles, Scozia e Donegal, esattamente le regioni dove è sorto e si è sviluppato il mito arturiano. Nel libro “L’alba dei Veneti” troverai le prove che il mito e la storia di re Artù hanno origine nella tribù veneta dell’Atlantico.” Racconta ancora l’autore nel trailer del libro, pubblicato su youtube.

Piero Favero. Chi è?

Piero Favero è portatore di un legame fisico con “la terra” veneta grazie alla sua discendenza da una famiglia di fornaciai che già nel ‘700 produceva mattoni “dall’argilla” della Vicecontea di Tarzo, nel nord del Trevigiano.
Per documentare le sue ricerche e per i contatti con le università estere ha viaggiato in molti Paesi dell’Est – come la Polonia e l’Ucraina, ha visitato le nazioni celtiche della Bretagna, del Galles e della Scozia e, nell’Egeo, i siti archeologici di Grecia e Turchia. È autore di due romanzi d’epoca medievale: “L’oro di san Marco” e “La Marca gioiosa”, inoltre del saggio “La dea veneta”. Di professione è medico ospedaliero Endocrinologo-Nutrizionista.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2554 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera.