Vivere la famiglia. Una cena per la quotidianità del sì all’amore

oratorio vittuone cena

Vittuone – Sabato 5 novembre torna la cena delle famiglie. Si parlerà di adozione come scelta di vita per essere madri e padri.

chiesa-vittuone-324x182 Vivere la famiglia. Una cena per la quotidianità del sì all'amore Eventi Prima Pagina Una cena aperta alle famiglie con ragazzi di tutte le età. Seguita da un momento di ascolto della testimonianza di una famiglia di Corbetta, che ha scelto l’adozione come modo di essere madre e padre. Sabato 5 novembre, i sacerdoti e il gruppo famiglie della parrocchia di Vittuone lancia il primo dei suoi appuntamenti annuali, aperti a tutti. La serata comincia alle 19.30, nella sala Don Milani dell’oratorio di Vittuone in via Via Villoresi. L’ingresso libero e non è necessaria la prenotazione. Ogni famiglia è però invitata a portare una pietanza o una bevanda da condividere con gli altri commensali. Una vera cena comunitaria. Semplice e che promette calore familiare e comunitario. Un vero antidoto alla solitudine in cui spesso si trovano le famiglie con bambini, sottoposte al tran tran quotidiano e alle mille incombenze della vita.

Adozione speciale. Un momento di ascolto nel dopo cena

Per il dopo cena gli animatori dell’oratorio hanno organizzato una serie di giochi per i bambini. I genitori potranno così chiacchierare tranquillamente. C’è anche la possibilità di ascoltare la testimonianza di una famiglia del Magentino che vive l’esperienza di un’adozione speciale. Il titolo dato alla serata è “Vivere la famiglia, la quotidianità del sì all’amore”.

 

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2398 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi