Pantegane enormi a Pero, nelle case aler

Pero – Nelle case popolari dell’Aler di via Donatori del Sangue, gli inquilini vivono a stretto contatto con topi e pantegane enormi. Lo scandalo arriva in regione Lombardia.

pantegane-enormi-324x244 Pantegane enormi a Pero, nelle case aler Piazza Litta Prima Pagina

Sono esasperati. Davvero esasperati. Si tratta di 60 famigle che abitano nelle case popolari di via Donatori del Sangue 2 a Pero. Non ne possono davvero più della stretta convivenza con le pantegane enormi che circolano liberamente fra i loro piedi. Dopo essere stati rimpallati tante volte fra Aler e comune hanno deciso di andarci giù duro e interessato la Lega Nord e Fabrizio Cecchetti, vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, ma anche residente a Rho, comune confinante con quello di Pero. Durante il sopralluogo è stato visto di tutto, anche lo spaventato prigioniero nella gabbia nella foto. Quind ha preso l’iniziativa di scrivere una  all’assessore regionale competente, per risolvere la situazione.

Riportare pulizia e decoro. A chi tocca?

“Tra topi, amianto, infiltrazioni d’acqua e degrado la situazione è arrivata ad un livello indecente. Aler e sindaco di Pero devono muoversi a riportare pulizia, decoro e sicurezza nell’edificio. Ci sono ben 60 famiglie disperate. Vivono in un contesto indegno. Ratti trovati in casa, infiltrazioni d’acqua ovunque, intonaci che cadono a pezzi, coperture di amianto in diverse zone dell’edificio e degrado. E’ ora che Aler e l’amministrazione comunale provvedano a sistemare le problematiche di propria competenza. I residenti non possono più andare avanti in queste condizioni”. Ha detto Fabrizio Cecchetti alla fine della visita all’edificio. Era stato accompagnato dai residenti. Superare i rimpalli che Comuni e Aler fanno in questi casi non sar semplice, ma l’intervento di Regione Lombardia potrebbe essere risolutivo.

 

 

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2399 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi