Morimondo eventi. Il dolce autunno dello Spirito

Morimondo –  Il 4 ottobre è l’882esimo  anniversario della fondazione dell’abazia di Morimondo. Per festeggiarla è stata organizzata una serie di eventi spirituali e culturali che riempiono d’atmosfera e preghiera le mura dell’antichissima chiesa.

abazia di MorimondoL’autunno ha suoni e colori romantici e padre Mauro Loi, presidente della Fondazione Abbatia Sancte Marie de Morimundo, ha spedito una lettera agli amici dell’abazia per ricordare quali sono gli eventi che ricorderanno, il 4 ottobre 1134, l’arrivo dei Monaci Circestensi nelle lanche del Ticino. “Ottobre è il mese che si caratterizza per il suo autunno mite, dove le foglie di alcuni alberi prendono mille sfumature dal verde, al giallo, al marrone, prima di staccarsi; dove si sperimenta quell’ altra sfumatura di temperatura dal fresco delle prime ore mattutine, al tepore delle ore centrali della giornata. Dal 4 ottobre 1134, questo tempo apre ad una nuova primavera, per l’arrivo dei monaci che non solo hanno fondato questo luogo, iniziando qui una nuova vita comunitaria dove il vangelo e la carità fossero il perno centrale, ma continuano a spronarci ancora oggi.”

Il museo di Morimondo naviga a vista ma naviga

“Nei miei dialoghi ad occhi aperti ho immaginato di esporre proprio a loro la situazione, mettendo nelle loro mani il presente e il futuro della Fondazione e del suo Museo, così affaticato, così incerto. Col Vangelo in mano e gli occhi aperti in chiesa abbaziale, senza fissare un punto preciso, ho immaginato sussurrare le loro voci di risposta: noi abbaiamo iniziato con meno, molto meno. Mettiamo tutto nelle mani di Dio. Sì, ogni tanto fa bene dialogare così.

Da un lato non ho visto realizzato quello che speravo, dall’altro la provvidenza ha mosso persone e gruppi, in un continuo affetto e vicinanza concreti, tanto da far continuare a galleggiare la Fondazione e il suo Museo.
No, non siamo al comando marinaresco: macchine avanti tutta, ma nemmeno al drammatico annuncio abbandonare la nave, tutti sulle scialuppe! Diciamo che navighiamo con un motore in avaria, ma navighiamo. Non si imbarca acqua fino al punto di affondare, ma si mantiene la rotta.”

 Il grazie di Padre Loi

“I grazie a tutte le persone che si sono prodigate, che ci hanno affiancato, per sostenerci sono diversi. Scrivere i loro nomi significherebbe rischiare di dimenticare qualcuno. Tutti però, nessuno escluso, sono ricordati nella gratitudine al Signore.
Vi invito, dunque, alle iniziative di questo mese di ottobre. Mi auguro possano aiutarci a conoscere ed amare un pochino di più questo luogo. Vi ringrazio per quanto potrete fare per diffondere la notizia delle nostre iniziative attraverso i vostri canali.”

Ecco gli appuntamenti

codice miniato erboristeria morimondo– Domenica 2 ottobre alle ore 11:30 ci sarà Inaugurazione e presentazione della mostra “Ubi Petrus”. Documenti pontifici a Morimondo. Sarà aperta fino al 30 ottobre, sabato e domenica, dalle ore 15:00 alle 17:00.
alle 15:00 la presentazione del Cibo dei pellegrini. I dolci per ogni festa dagli antichi sapri delle ricette medievali.
– Martedì 4 ottobre, giorno dell’anniversario, alle 21.00,  “Nella luce dell’abbazia. L’essenza delle parole”. Un percorso meditativo per ricordare l’anniversario dell’arrivo dei monaci.
– venerdì 14 ottobre, alle 21.00, “Ubi Petrus. Una serata di approfondimento”. una discussione sulla storia dedicata ai documenti esposti nella mostra.
– Sabato 15 ottobre, alle ore 15:00, un laboratorio di erboristeria, tipica attività dei frati, insegnerà i piccoli segreti per la preparazione tradizionali dei prodotti.
– Giovedì 13 ottobre, tra i momenti spirituali la processione mariana nel ricordo delle apparizioni a Fatima. Si concluderà con celebrazione della Santa Messa in abazia alle 20.30. (Fonte foto: milanoneicantieridellarte.itabbaziamorimondo.it)

Anna Alice
Chi sono Anna Alice 128 articoli

Ogni persona ha una vita normale e una vita di fantasia, di pensieri e di sogni. Sono una impiegata, una contabile. Ho a che fare ogni giorno con i numeri, e raccontare il mondo con le parole è il mio modo di fuggirne.