Ma Ballarini sta sfrattando anche gli scout?

marco ballarini scout

Corbetta – Voci, sempre voci, ma dopo la cooperativa del sole anche la sede degli scout sembrerebbe a rischio. Ma che dietro a queste guerre sul sociale ci sia una motivazione politica?

Pubblicità

funerali Lista

marco ballarini scoutIl sociale sembra proprio non piacere a Marco Ballarini, sindaco di Corbetta. Pare non sia bastato presenziare all’inaugurazione di un’altalena destinata ai bambini in carrozzina per riscattarlo. Dall’altra parte, sembra mirare a dar difficoltà a realtà sociali che con la politica hanno poco a che fare. Realtà che, oltrettutto fanno parte del tessuto sociale di Corbetta. Dopo la cooperativa del Sole, che dà lavoro ai disabili, e che è tutt’ora in mezzo alla bufera, nel mirino ci sarebbero gli scout dell’ Agesci. Infatti sembra sia stato deciso lo sfratto dell’associazione dai locali comunali. Dobbiamo ancora avere una conferma ufficiale, ma pare che Ballarini sia deciso.

Pubblicità

Bed & breakfast La Scala a Rho

Le cose si complicano. Cresce il sospetto che dietro a queste scelte da parte del novello sindaco ci siano motivazioni più personali. Sembra voler colpire i suoi avversari politici. Uno degli acerrimi nemici politici di Marco Ballarini, il parlamentare Francesco Prina, del PD, ha un figlio iscritto agli scout di Corbetta. Francesco Prima è anche socio della cooperativa del Sole. Come molti altri corbettesi, d’altra parte. Una coincidenza ma, come diceva la sagacissima Agatha Christie “un indizio è un indizio, due sono una coincidenza, tre sono una prova”.

Pubblicità

gt consulting di Manuele Trentarossi

Il terzo indizio della guerra

Forse si potrebbe considerare, come terzo indizio della guerra iniziata da Marco Ballarini verso coloro che non lo hanno votato, la vicenda dell’asilo nido. Infatti, un’altra voce che si è sparsa in Corbetta è che questa guerra dei locali comunali, includerebbe Cooperativa del Sole e Scout Agesci, ma non l’asilo nido del suo vice-sindaco. Una cattiveria sparsa in risposta alle azioni di mister Maalox? Forse. Certo è che quando si tratta di sociale, e sono coinvolti disabili e bambini, certe guerre non si fanno. Bisogna lasciar che lupetti e coccinelle giochino in pace e dare una possibilità anche a chi è stato meno fortunato degli altri. Anche quando chi organizza è un avversario politico e vota (giustamente) come gli pare.

Pubblicità

Culture digitali

L’aggressione al gruppo scout del 2014

Il gruppo scout di Corbetta nel 2014 era stato aggredito da un gruppo di clandestini. Era successo durante una gita a Novara. In quell’ occasione anche il figlio di Francesco Prina era insieme ad altri scout. Francesco Prina scrisse poi una lettera allora sindaco di Novara, del Pd. Faceva le sue rimostranze per  lo scarso livello della sicurezza tenuto in città. Se ne era parlato in alcuni articoli Gruppo scout Agesci di Corbetta aggredito a Novara. Nel momento in cui i bambini degli scout erano stati aggrediti, la Lega Nord, con l’allora assessore Grittini aveva dato piena Solidarietà agli scout di Corbetta e a Francesco Prina. Forse Marco Ballarini dovrebbe prendere esempio da Riccardo Grittini, sul modo di comportarsi con lealtà in politica.

Pubblicità
  • Culture digitali

Commenti Facebook
Pubblicità
  • Vittoria acconciature ed estetica

  • Bed & breakfast La Scala a Rho

  • gt consulting di Manuele Trentarossi

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4796 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.