Domani Boffalora sarà adottato. Forse arriverà a Ossona

Boffalora

Boffalora Ticino – sabato alle 15 si apriranno le procedure di adozione di Boff, il cane abbandonato a Boffalora. Nel canile di Santa Croce di Cornaredo si troveranno 5 famiglie che si propongono per l’adozione. Fra i candidati anche un ossonese.

caneboffalora2-324x206 Domani Boffalora sarà adottato. Forse arriverà a Ossona Piazza Litta Prima Pagina   Alla fine lo hanno chiamato Boff, come Boffalora Ticino, il luogo dove è stato abbandonato e dove è stato ritrovato. La storia del cane, un incrocio con uno spinone, diventato famoso perchè il video del suo abbandono è stato diffuso su Facebook dal Curzio Trezzani, sindaco di Boffalora, avrà un lieto fine. Non si tratta dell’individuazione dei suoi ex padroni, che sono ancora uccel di bosco, nonostante le indagini continuino. Si tratta invece della sua adozione. Domani Boff avrà infatti un nuovo padrone.  Boff si trova nel canile G3A di Santa Croce di Cornaredo, dove è ospite a spese del comune di Boffalora sin dal giorno del suo abbandono. Per lui le richieste di adozione sono state migliaia. Alcune arrivavano da lontano.

2 milioni di visualizzazioni Facebook per Boff

Il video dell’abbandono su Facebook è diventato virale e ha raccolto milioni di visualizzazioni. I gestori del canile le hanno valutate tutte. Hanno scelto dei criteri e poi hanno individuato le persone che potrebbero essere più adatte a diventare i nuovo compagni umani di Boff. Hanno escluso le persone che vivono in appartamento. Troppo poco spazio per un spinone giovane e vivace, che ama correre e giocare. Hanno escluso chi abita in città. Boff è un cane di campagna. Si è preferito tenerlo vicino.

Alla fine la scelta è caduta su 5 famiglie che domani alle 15, quando il canile aprirà i cancelli per le adozioni, saranno presentate a Boff. Una di queste è di Ossona. In un certo senso sarà Boff a decidere, perchè fra le cinque possibilità si vedrà con chi nascerà la migliore alchimia. Gli altri 4 aspiranti padroni però non andranno a casa delusi. Il canile ospita 30 cani, molti dei quali di razza e pronti per l’affidamento a nuovi padroni. Se non potranno avere Boff, ci sono altri cani che aspettano di avere un nuovo padrone. Boff tutto considerato è stato fortunato. Forse riuscirà anche a portare fortuna anche agli altri cani in canile.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2389 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi