Ossona Sicura. Avvistata Opel corsa senza assicurazione

opel con targa clonata
Questa targa erastata clonata nel 2016. ora potrebbe essere stata regolarizzata. controllate sempre la corrispondenza fra modello auto e targa

Ossona Sicura – Il gruppo di Ossona Sicura ha segnalato un’altra automobile. Una Opel Corsa piena di zingari, non assicurata e certamente in caccia di case vuote da depredare. Ma sono stati visti e la targa della loro automobile, che è risultata senza asssicurazione, segnalata alle forze dell’ordine. Ora la rendiamo nota.

targaclonata-e1532895236895-350x170 Ossona Sicura. Avvistata Opel corsa senza assicurazione Piazza Litta Prima Pagina
Questa targa era stata clonata e applicata ad un’auto nel 2016. Oggi potrebbe invece essere stata regolarizzata.

Chi circola in automobile senza assicurazione è un disgraziato e commette un reato grave. Per gli zingari è un’abitudine. Sono così abitudinari che per Ossona Sicura il controllo delle targhe è diventato un metodo per capire quando qualcuno sta per compiere un furto. E oggi, 16 agosto 2016 intorno alle 12.30 una Oper corsa blu scuro è entrata in via Francesco Petrarca partendo da via Boccaccio. Tre o quattro giri della via, percorsa lentamente, guardando le case, quasi come per capire dove erano i proprietari. Però sono stati notati. La targa registrata e immancabilmente è risultata non assicurata. A bordo della opel c’erano una donna, un bambino e un uomo. Forse pensavano di destare meno sospetti portandosi dietro un bambino, o forse vogliono insegnargli come si fa, addestrandolo ad entrare nelle case altrui e a rubare.

Ossona Sicura ha immediatamente segnalato l’automobile alle forze dell’ordine

Naturalmente i volontari una volta effettuato il controllo della targa hanno avvisato le forze dell’ordine e segnalato dove e a che ora è stata vista l’automobile non assicurata. Finito il turno della polizia locale hanno iniziato a fare delle passeggiate nella zona di via Petrarca e dintorni. Non disdegnando comunque anche le altre vie intorno e i punti caldi del paese. Niente di particolare. Si si esce con il cane, invece di fare il solito giro, si va a are un’occhiata anche dove si pensa potranno colpire gli zingari. Lo smartphone in una mano, il guinzaglio con il cane nell’altra.

Gli orari? Random, quando c’è tempo, quando si ha un minuto. Impossibile prevedere, persino per uno zingaro. E se capita di trovare i passeggeri della opel che stanno derubando una villetta o un appartamento? Lo spavento può essere davvero grande, tale da far scivolare via dalle mani il guinzaglio del cane. Poi va a fortuna, alcuni volontari delle passeggiate non hanno il cane, altri hanno un chiuaua, altri ancora però hanno un Dogo Argentino addestrato a riconoscere i ladri da lontano. Sfideranno davvero la sorte, questi passeggeri della Opel Corsa senza assicurazione, targata DRxxxx? Magari saranno fortunati e li troveranno prima le forze dell’ordine. In prigione, inoltre, c’è la possibilità di avere un pasto caldo e un letto tutti giorni.

Culture digitali

Naturalmente, in realtà, i volontari si limiteranno a segnalare alle forze dell’ordine qualunque movimento sospetto, però se siete gli zingari sulla opel, cercate di non crederci troppo. Non si sa mai.
Se invece siete dei normali cittadini di Ossona e di altri paesi, date anche voi una mano a Ossona sicura. Nell’interesse di tutti, se notate in giro questa targa, anche se non è montata su una Opel Corsa, avvisate il 112. Nel migliore dei casi, è uno che gira senza assicurazione.

 

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2399 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi