Clandestini news. A Rho nell’area Post Expo. Le reazioni

rho, cittadini in attesa consiglio comunale

Rho – Fabrizio Cecchetti “Se Romano non è in grado di difendere la propria città vada a fare altro nella vita”. Marco Tizzoni “Sono esterefatto. In consiglio comunale chiederò alla maggioranza del PD di passare dalle chiacchiere ai fatti.

rho-324x243 Clandestini news. A Rho nell'area Post Expo. Le reazioni Piazza Litta Prima Pagina   Quando si è sparsa la notizia del via libera ai clandestini nell’area del polo logistico di Rho, le reazioni dei due massimi esponenti politici di Rho, Fabrizio Cecchetti e Marco Tizzoni, non si sono fatte attendere. “Rho è stata umiliata da Renzi e dal sindaco di Milano Sala, ora i rhodensi si troveranno centinaia di clandestini senza alcun controllo in giro per la città. Questa è l’ennesima sconfitta per Rho che ancora una volta si vede costretta a subire le scelte calate dall’alto e a essere trattata da Milano come un territorio su cui scaricare problemi.” Ha commentato il vicepresidente del Consiglio regionale Fabrizio Cecchetti (Lega Nord).

“Come avevamo previsto tre settimane fa il sindaco Romano si è piegato alle volontà del suo partito e ha delle responsabilità enormi su tutta questa vicenda: in campagna elettorale giurava che l’area Expo sarebbe tornata a disposizione dei rhodensi e che i clandestini non sarebbero mai arrivati, ora invece ci troviamo 500 immigrati che saranno liberi di girare per Mazzo di Rho e per tutto il territorio comunale senza alcun controllo. Romano è stato sconfitto su tutti i fronti. Ha tradito i cittadini di Rho, prendendo in giro anche i suoi stessi elettori. Un sindaco  che non è capace di difendere la propria città e che racconta bugie ai propri cittadini dovrebbe dimettersi e andare a fare altro nella vita”.

Il Cons. Marco Tizzoni chiederà l’autosospensione del sindaco Pietro Romano dal partito di appartenenza, il PD

Venerdì sera, 8 luglio, il primo consiglio comunale di Rho. Si annuncia caldissimo. Il capo dell’opposizione Marco Tizzoni chiederà che il sindaco di Rho si autosospenda dal suo partito, il PD, in segno di protesta nei confronti di Renzi e di Beppe Sala. Poi proporrà due referendum. Uno chiederà ai rhodesi se sono o meno d’accordo sul campo profughi nell’area del Post Expo, e l’altro chiederà se vogliono uscire dalla città metropolitiana, perchè Beppe Sala, sindaco di Milano e della città metropolitiana ha dimostrato snobbismo e disprezzo per la città di Rho. Marco Tizzoni, nel suo comunicato, sottolinea che nel pd sapevano benissimo che i clandestini sarebbero arrivati. Li hanno spostati solo per le elezioni. Erano chiaramente già d’accordo di riportarli al polo logistico di Expo. “Un modo ignobile di fare politica con le bugie e imbrogliando i cittadini.”

Culture digitali

Interessante anche la richiesta del referendum per uscire dalla città metropolitana. Da quando c’è città metropolitana non è la prima volta che il pd ci usa come pattumiera di Milano. Uno dei tanti altri casi è la discarica di Casorezzo. Il comportamento di città metropolitana, e della giunta Pisapia, è stato altrettanto ignobile.

E il PD, dal sindaco Pietro Romano al cons. regionale Carlo Borghetti, cosa dicono?

pd-324x197 Clandestini news. A Rho nell'area Post Expo. Le reazioni Piazza Litta Prima Pagina   Anche il consigliere di Regione Lombardia Carlo Borghetti (PD) è di Rho. Ma sulla sua pagina Facebook non c’è un solo accenno all’arrivo dei clandestini in città. Eppure ne hanno parlato nei Tg. Anche la pagina del Sindaco Pietro Romano è più pulita del cosiddetto ” culetto del neonato”. Lascia un po’ perplessi vedere un profilo Facebook così neutro, con la solita pubblicazione dei complimenti per la formazione della giunta ed educati storcimenti di naso su qualcuno che si è aggiudicato una poltrona al posto di un’altro. Intorno gli si scatena la guerra. Da Milano lo prendono in giro, e sul suo profilo si parla di aria fritta.

Culture digitali

Lo stesso vale per il profilo del PD della Lombardia. Non una giustificazione, non una tesi. Ripetono 4 volte lo stesso comunicato stampa, ma dei 100 clandestini che saranno portati domani nel polo logistico Expo di Rho, non una sola parola. Eppure lo sanno che questi sono l’avanguardia di altri 400 che potranno diventare facilmente anche 1500.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2400 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi