Movimento del malato Crema. “Bergamaschi, hai promesso”

movimento del malato

Crema – Il Movimento del malato chiede altri parcheggi disabili nella zona dell’ospedale e di Porta Ombriano. L’assessore Bergamaschi prima promette, ma poi non realizza. E allora, MDM torna alla carica con un comunicato stampa.

movimentomalato-324x319 Movimento del malato Crema. "Bergamaschi, hai promesso" Piazza Litta Prima Pagina Sono poche le cose che Giovanni Vigani e Giampietro Vailati, rappresentanti cremaschi del Movimento del Malato hanno richiesto all’amministrazione comunale di Crema, nella realizzazione della rotonda di  Porta Ombriano. Poche cose, ma importanti. A loro preme soprattutto la realizzazione di quelle piccole “comodità” che per i disabili diventano necessità. Contribuiscono, infatti, a migliorare la qualità della vita degli invalidi.  Fra queste c’è la realizzazione e la fruibilità dei posteggi per disabili nella zona  dell’ospedale, in vista della revisione della viabilità. Lo scorso 8 marzo, Giavanni Vigani e Giampietro Vailati hanno incontrato l’assessore cremasco Fabio Bergamaschi che, durante un sopralluogo in zona, aveva assicurato che in via Crispi sarebbero stati realizzati de i parcheggi per disabili. Uno tra il tabaccaio e il giornalaio e uno, forse due, di fronte all’ortopedia. Il parcheggio disabili vicino alla scuola e gli altri due che si trovano nella zona erano stati confermati.

Il Movimento del Malato ne ha proposti altri

Il movimento del malato ha richiesto di aggiungerne altri. Uno in via Crispi di fronte allo studio dentistico. Un altro nei pressi del mercato, in via Terni, che diventerà a senso unico. Infatti, qui saranno costruiti dei parcheggi a spina di pesce. Il movimento del malato ne ha proposto un altro anche in via Fondolo, di fronte all’ASL.  L’assessore si era detto d’accordo. L’unica questione che, secondo il Movimento del Malato, rimaneva in sospeso era la realizzazione di un parcheggio disabili a ore vicino al Duomo. L’assessore Bergamaschi, in questo caso, aveva preso tempo. Aveva dichiarato che avrebbe controllato se la soluzione era fattibile e se era possibile destinare ai disabili almeno uno dei posteggi nelle vicinanze.

Promesse mantenute? Mica troppo!

Dopo tre mesi e con il piano viabilità di Porta Ombriano realizzato, il Movimento del Malato si lamenta. Non tutte le promesse sono state realizzate. In piazza Giovanni XXIII avrebbero dovuto esserci almeno 4 parcheggi per disabili, lo stesso numero esistente prima delle modifiche. Invece ce ne sono solo 3. Non è stato realizzato neppure il richiesto parcheggio disabili tra giornalaio e tabaccaio. Non sono stati realizzati nemmeno i parcheggi richiesti in via Terni e tantomeno quello vicino al mercato. Un parcheggio è stato riservato alla guardia di finanza, ma nessuno ai disabili.

Culture digitali

In via Luigi Massari è stato confermato il posto disabili riservato, ma non quello di fronte alla ex asl, in via Agostino Fondulo Arista. Qui, fra l’altro, esiste una pedana per disabili che giace inutilizzata. Dato che i posteggi non sono stati realizzati, potrebbe essere spostata dove può essere utile. Il comunicato stampa inviatoci conclude con queste parole. “Il direttivo del Movimento Del Malato di Crema chiede cortesemente all’assessore Fabio Bergamaschi di rispettare tutte le promesse fatte a suo tempo”.

 

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2400 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi