Ballottaggi: Lega Nord – M5stelle. Non accordi ma unità di intenti

ballottaggio rho, m5stelle

Rho – Fabrizio Cecchetti: “Ai ballottaggi? Non avrei dubbi: da leghista, di fronte a un candidato PD e uno M5S, la mia scelta è per il candidato M5Stelle”. Sono particolarmente solidale con gli attivisti di M5stelle per gli insulti ricevuti da un’esponente di spicco del Partito democratico locale”

20160613_095238cek-324x286 Ballottaggi: Lega Nord - M5stelle. Non accordi ma unità di intenti Politica Prima Pagina Il Movimento 5stelle interpreta la politica in progetti. Infatti, se i suoi appartenenti sono d’accordo con un progetto, lo appoggiano a prescindere dalla parte da cui è presentato. E’ un modo di intendere la politica che chi appartiene alla Lega Nord capisce e approva. Specialmente nelle amministrazioni locali. I leghisti apprezzano anche il modo con cui gli appartenenti del M5stelle non considerano “un favore” votare per un progetto o per l’altro. Infatti, non si sentono legati da riconoscenza per voti dati, e non si sentono in obbligo di restituirli. Non sono concetti sbagliati, anzi. Sono alla base dei principi della politica. La discussione deve essere tutta sui progetti e sulle idee, e non su accordi o scambi.

In questo momento, Lega Nord e M5stelle hanno in comune un avversario ostico, antipatico e arrogante: il partito democratico. Spesso i suoi aderenti pensano che sia lecito, in politica, demonizzare, insultare e denigrare gli avversari. Oppure chi ha progetti con cui loro non sono d’accordo.
L’ atteggiamento del PD non va giù nemmeno al vicepresidente del Consiglio della Regione Lombardia, Fabrizio Cecchetti. Parlando con i giornalisti e con i cittadini al mercato comunale di Rho, lo ha ribadito pubblicamente.

Ai ballottaggi? Non avrei dubbi: da leghista, di fronte a un candidato PD e l’altro M5S, la mia scelta andrebbe per il candidato del Movimento 5 Stelle”. Fra M5stelle e Lega Nord non c’è, quindi, la possibilità di accordi o apparentamenti. C’è, però, la possibilità di una convergenza di idee su alcuni obiettivi e necessità.“Non ci sono accordi o inciuci.” Ribadisce Fabrizio Cecchetti. “C’è invece la volontà di schierarsi onestamente con chi condivide alcune riflessioni e necessità nel campo del lavoro, della democrazia, della trasparenza e dell’ambiente. Infatti, sarebbe un voto contro Renzi e la sua riforma costituzionale, che uccide le autonomie consegnando il paese a una sorta di dittatura, e contro questa Unione europea che ci sta portando al collasso e alla miseria.”

Solidarietà per gli insulti del pd ai M5stelle

Culture digitali

L’arroganza dei componenti del partito democratico è stata notata anche a Rho. Il Pd a Rho è al ballottaggio contro Marco Tizzoni, rappresentante di Gente di Rho, del centro destra e della Lega Nord. Fabrizio Cecchetti ha infatti dato solidarietà ai grillini a causa di quanto accaduto di recente.“Nel caso di Rho sono solidale con gli attivisti del M5stelle a causa degli insulti ricevuti da un’esponente di spicco del PD locale. Li ha bollati come fascisti e frustrati. Una sorte toccata tante volte anche a noi leghisti. Abbiamo ricevuto i peggiori insulti da chi si considera democratico, ma nei fatti non lo è”.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2400 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi