You Allert. App per smartphone per combattere i ladri

you allert furti in appartamento

Tecnologia – Una nuova app per lo smartphone contro i furti e per i gruppi di controllo di vicinato. Si chiama You Allert e permette di aver un quadro immediato della situazione dei furti nelle vicinanze. Si aggiunge alla raccolta delle app utili a chi difende il proprio territorio.

youallert-324x250 You Allert. App per smartphone per combattere i ladri Piazza Litta Prima Pagina Con lo smartphone e la connessione internet ormai facciamo tutto. Accendiamo e programmiamo la lavatrice, controlliamo i bambini tramite la app delle webcam, quando siamo in vacanza possiamo collegarci al nostro antifurto e vedere se a casa va tutto bene. Se abbiamo un incidente o ci si trova in pericolo, possiamo chiamare subito il Nue 112 tramite la app Where are U che ci rintraccerà immediatamente tramite il gps e passerà le nostre coordinate alle forze dell’ordine e ai soccorsi. “You Allert” è l’ultima arrivata in tema di app per smartphone destinate alla sicurezza. Una volta installata sullo smartphone è necessario registrarsi indicando la propria reale identità. Tramite questa app si potranno conoscere in tempo reale tutte le situazioni di pericolo che si creano in un raggio di 8 chilometri dalla propria casa o dal luogo in cui ci si trova. Le forze dell’ordine hanno un acceso particolare, più completo alla app.

You Allert non è una app che sostituisce la denuncia o la segnalazione alle forze dell’ordine, ma serve per avvisare i propri vicini di casa, anceh quelli che non si conosce direttamente, di un furto o di una situazione di pericolo in modo che a loro volta alzino il livello di attenzione, aprano gli occhi e vedano altro. La app è, attualmente, impostata su un ciclo massimo di 12 segnalazioni. La app infatti non si sostituisce alle chat di whatsapp utilizzate dai gruppi di sicurezza formati dai cittadini, ma si integra alle altre app e il ciclo di 12 segnalazioni permette di evitare che possa essere utilizzata da persone non serie. Si suppone che non si sia ancora al livello che una stessa persona possa fare più di 12 segnalazioni in un mese o poco più. La app You Allert è scaricabile da Google Play per  gli smartphone con SO Android e da itunes per i dispositivi della apple con so Ios.

Nella raccolta di app utilizzate per la sicurezza, oltre a whatsapp, e U where you, c’è l’app del ministero della difesa (quindi perfettamente legale) “112 controllo veicoli” che permette di identificare le automobili che non hanno l’assicurazione o che si trovano nell’archivio delle forze dell’ordine per le automobili rubate. Avere l’assicurazione sull’automobile protegge sia gli altri sia noi ed è giustamente obbligatoria, ma segnalare un’auto che non l’ha non è delazione. Permette semplicemente di essere più veloci a identificare le automobili appena rubate. Difatti, la prima cosa che si fa non appena ci rubano l’automobile è quella di sospendere l’assicurazione, la quale mette immediatamente le automobili negli elenchi delle auto non assicurate. Segnalare alle forze dell’ordine un’automobile senza assicurazione significa quasi sempre segnalare un furto in atto o che sta per essere messo in atto e permettere un velocissimo intervento delle forze dell’ordine.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2400 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi