Elezioni. Matteo Salvini e i nuovi sindaci (video youtube)

matteo salvini elezioni

Milano – I risultati finali delle elezioni nei Comuni dell’altomilanese e il commento di Matteo Salvini, alla chiusura delle proiezioni. Milano, Bologna, al ballottaggio. Una Roma in quel momento ancora incerta.

salvini5-1-324x269 Elezioni. Matteo Salvini e i nuovi sindaci (video youtube) Politica Prima Pagina   Alle prime certezze sui risultati delle elezioni, Matteo Salvini ha risposto ai giornalisti che si trovavano nella sala stampa allestita in via Bellerio. Sull’atmosfera gravava una certa tristezza, dovuta alla notizia della morte di Gianluca Buonanno, che non ha permesso di godersi pienamente il successo raggiunto. Che è stato ottimo: Lucia Borgonzoni al ballottaggio a Bologna, meno di un punto di differenza fra Giuseppe Sala e Stefano Parisi, primo partito e candidato sindaco al ballottaggio a Novara. Matteo Salvini ha sottolineato che dove la lega c’è, il centrodestra vince e va al ballottaggio, dove il centrodestra fa casino e non segue le indicazioni della Lega è un disastro e perde. Sottolinea il caso di Torino dove comunque il candidato della Lega Nord ha fatto una buona figura e la Lega arriva ad essere il primo partito del centrodestra. Cita poi le altre città, si dice fiero del risultato avuto da Giorgia Meloni a Roma, nonostante i pochi mezzi che si avevano a disposizione e conclude con un invito.

Ci sono 15 giorni per convincere e dare delle motivazioni a chi ha deciso di non votare al primo turno.Poi parla di onestà e trasparenza, di come questa trasparenza manchi a Giuseppe Sala. Forse era un accenno alla questione dei conti Expo e alle diverse dimenticanze dimostrate in queste settimane di campagna elettorale. A Milano vanno al ballottaggio Giuseppe Sala ( PD e centro sinistra) con Stefano Parisi. La distanza fra i due candidati è meno di un punto percentuale. davvero poco per capire chi sarà il prossimo sindaco di Milano, fra 15 giorni. La Lega Nord recupera una percentuale accettabile in Comune: bisognerà però vedere come saranno composti gli ex consigli di zona, ora trasformati in Municipi, nei quali ogni coalizione ha presentato un candidato uninominale come presidente e ha offerto ai cittadini la possibilità di scegliere due candidati un uomo e una donna. Il dato più importante è quello della mancata affluenza, la più bassa della Lombardia. A Milano ha votato solo il 54,66 %. Non si è riusciti a convincere i milanese che votare è importante.

I Sindaci dell’Altomilanese

Nell’alto-milanese a Nerviano vanno al Ballottaggio il leghista Massimo Cozzi e l’ex leghista Sergio Parini. Sergio Parini aveva finito al sua storia nella lega nord più di 10 anni fa dopo che aveva fatto cadere l’amministrazione per una sua lite personale con il sindaco Sergio Girotti. Massimo Cozzi, molto apprezzato in paese è un leghista di vecchia data. Massimo Cozzi supera Parini di 10 punti percentuali.
A Turbigo, nonostante diversi problemi nati nella coalizione, vince Christian Garavaglia, sindaco uscente, con il 56%. La lista civica Turbigo da vivere prende 4 seggi. Fuori dal consiglio comunale rimangono sia il partito democratico sia il movimento 5 stelle.

Culture digitali

A Vittuone vince la Lega Nord, con Stefano Zancanaro, alleata con alcune liste civiche e parte del centrodestra con il 31,9% Dairago passa invece al PD per soli 9 punti percentuali, mentre le due liste civiche che rappresentano il centro-destra sono all’opposizione con il 30% ciascuno. A Buscate vince presenti 4 liste civiche di cui solo una riconducibile chiaramente ad un movimento, avendo nel simbolo un sole delle Alpi con candidato sindaco Valeriano Ottolini. La vittoria va invece a Uniamo Buscate, sindaco Merlotti.

Cassinetta di Lugagnano: Michele Bona della lista civica per Cassinetta vince con il 59,79 %. Milena Bertani arriva ad un pelo con la lista Sfida per il Futuro, con il 40,23. Cassinetta con Lugagnano ha pochi abitanti e la differenza voti si misura a poche decine. Villa Cortese: il sindaco vincente è Alessandro Barlocco della lista civica Insieme per Villa, con il 55,67 %, mentre Nadia Carla Castiglioni arriva seconda con la lista civica Nuovamente Villa. A Robecchetto con Induno la vittoria va a Giorgio Braga, con la lista civica Civitas, mentre Piloni di Insieme per crescere prende 4 consiglieri. Rimane fuori il Movimento 5 stelle mentre a Rosate, altro piccolo centro dell’abbiatese dove si confrontavano due liste civiche vince Daniele Del Ben.

Culture digitali

A Corbetta la lega nord per manciata di voti rimane fuori dal ballottaggio, pur battendo in percentuali i voti della lista del candidato sindaco preferito, Marco Ballarini, che va al ballottaggio con il centro sinistra di Fulvio Rondena. Il centro destra paga molto divisione interna, che forse si ricomporrà al ballottaggio.
Rho: la situazione molto simile a quella di Milano, si preparano al ballottaggio il centrodestra con candidato sindaco Marco Tizzoni e l’uscente Pietro Romano del centro sinistra. Ottimo anche il risultato del Movimento 5 stelle che raggiunge quasi il 10%.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2381 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Be the first to comment

Rispondi