In consiglio la segnaletica stradale della Lega Nord

Arluno – Mercoledì 1 giugno alle 17.30 consiglio comunale ad Arluno. All’ordine del giorno il dossier della Lega Nord sulle condizioni della segnaletica stradale del Paese.

arlunopicc-324x219 In consiglio la segnaletica stradale della Lega Nord Politica Prima Pagina   Qualche settimana fa, il consigliere comunale Filippo De Benedetti ha presentato al consiglio comunale due mozioni piuttosto pesanti per l’amministrazione comunale arlunese. La prima riguarda la pulizia delle strade provinciali e chiede al sindaco e all’amministrazione di farsi carico del compito di ottenerne la pulizia da parte di città metropolitana e degli altri enti che ne hanno la competenza. La questione della pulizia delle strade provinciali è stata anche oggetto di un’interrogazione all’assessorato di regione lombardia da parte del vice presidente del consiglio regionale Fabrizio Cecchetti. In regione Lombardia la questione della pulizia delle strade e dei cigli di competenza di città metropolitana, di Anas e di altri enti gestori è arrivata lo scorso 2 marzo ed è stata discusa con la risoluzione di chiedere con forza degli interventi. Ora tocca al Comune di Arluno prendere, o meno, la stessa decisione.

Dopo il pattume extracomunale, la segnaletica stradale intracomunale

Insieme alla questione rifiuti in consiglio comunale arriverà anche il “dossier della segnaletica stradale” che è stato anche lui oggetto di una mozione da parte di Filippo De Benedetti di Arluno Si e Lega Nord. La mozione indirizzata al sindaco e a ogni consigliere comunale mette il dito nella piaga della mancanza di manutenzione ordinaria. Eccovene il testo:
Premesso che negli ultimi giorni alcuni cittadini di Arluno hanno documentato con fotografie e inventariato con indicazione dell’ubicazione esatta più di 270 cartelli della segnaletica verticale con gravi problemi di manutenzione. Premesso che dato dossier fotografico e cartaceo è stato raccolto dalla sezione della Lega Nord di Arluno che ha operato nella sua funzione di libera associazione di volontariato di cittadini residenti ad Arluno. Premesso che la segnaletica stradale è un intervento prioritario per garantire la sicurezza stradale e che le leggi vigenti pongono la responsabilità civile per danni a cose e persone causati da incidenti dovuti alla mancanza di manutenzione delle strade in capo all’ente proprietario, con la diretta responsabilità assicurativa dello stesso. Visto che le fotografie e le notizie fornite dai cittadini sono risultate vere e verificate.

IMG_20160325_074215-324x182 In consiglio la segnaletica stradale della Lega Nord Politica Prima Pagina   Visto che il problema posto dai cittadini è di facile soluzione e comporta una spesa che è nelle competenze dell’amministrazione comunale ed è parte dei normali compiti del comparto manutenzioni del Comune. Visto che la legge prevede che almeno metà degli introiti ottenuti nell’anno dalle contravvenzioni al codice della strada deve essere investito in interventi sulla sicurezza stradale. Visto che nella maggioranza dei casi i problemi segnalati si possono risolvere con interventi tecnici da effettuare con personale interno nel corso del loro orario di lavoro e quindi senza esborsi ulteriori o variazioni di bilancio. Visto l’elevato rischio di richieste di danni cui si espone l’ente comunale nel non manutenere la segnaletica stradale. Visto che gli amministratori e i tecnici comunali i rischiano a loro volta di essere chiamati in causa in quanto non possono più appellarsi alla non conoscenza della mancanza manutentiva data la consegna del dossier. Il consiglio comunale impegna il sindaco: ad attivarsi perché l’assessore ai lavori pubblici e gli uffici lui rispondenti effettuino le manutenzioni necessarie alla segnaletica verticale di competenza comunale; ad attivarsi presso gli altri enti competenti per ciò che non appartiene all’amministrazione di Arluno trasmettendo loro inoltre questa mozione e il dossier in modo che effettuino le manutenzioni necessarie che loro competono; ad attivarsi presso l’assessore al bilancio e agli uffici competenti dell’area sicurezza e ragioneria per provvedere ad attivare le procedure di valutazione del budget necessario alle manutenzioni per i casi cui non si può provvedere con i fondi già previsti dal capitolo sicurezza.”
A corollario della mozione saranno presentate più di 300 fotografie di segnali stradali con carenze di manutenzione. Sarà interessante sentire cosa diranno giunta e sindaco. Voteranno contro la richiesta di manutenzione ordinaria? si giustificheranno dicendo che lo Stato italiano non da soldi ai Comuni, sconfessando il  segretario del loro stesso partito di riferimento, il PD?

Al consiglio anche una mozione del Movimento 5 stelle

Il prossimo consiglio comunale sarà particolarmente difficile per il sindaco Agolli. Oltre alle due mozioni della Lega Nord su segnaletica stradale e decoro ambientale cui sarà molto difficile votare contro, ce n’è una anche del Movimento 5 Stelle, che chiede di aggiungere al sito internet del comune una sezione dedicata alle lettere aperte dei cittadini al sindaco. Lettere aperte significa pubbliche, quindi probabilmente si chiede al sindaco di farsi del male da solo, nel senso che ogni lettera di lamentele che i cittadini gli manderanno dovrà essere pubblicata sul sito internet seguite da una sua risposta.

[Best_Wordpress_Gallery id=”32″ gal_title=”Cartelli stradali a Arluno”]

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2355 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi