Una visita al castello di Bianca Maria Visconti

Abbiategrasso – La locale associazione Proloco ha organizzato per il prossimo 5 giugno alle 15 una visita guidata al famoso castello visconteo. Sono aperte le prenotazioni.

abbiategrassocastello-324x261 Una visita al castello di Bianca Maria Visconti Magazine Storia e Cultura Turismo   Il duecentesco castello visconteo di Abbiategrasso è forse uno dei più belli e sconosciuti della provincia di Milano, pochi ne conoscono le storie che vi si sono svolte. La sua bellezza è nell’essere sia rocca difensiva e prigione sia palazzo nobile, proprio come il castello di Milano. Se parteciperete alla visita guidata organizzata dalla Proloco di Abbiategrasso, l’assistente storico-artistico vi mostrerà le sue bellezze, sia quelle nascoste sia quelle alla vista di tutti, raccontandovene la storia. Magari vi racconterà la storia della matta Biraga e di come ebbe origine la famosissima canzoncina ancora oggi utilizzata dai bambini come filastrocca: “Pin, Pin Cavallin, sota al pè del taulin, pan pos pan frech , chi sta fora è propri chest”. Oggi definiamo la storia della matta Biraga un aneddoto, ma per la Biraghi, bella sposina erede dei Visconti, vissuta nel 17 secolo non lo deve essere stato divertente. La visita continuerà mostrando i graffiti lasciati sui muri delle prigioni da prigionieri politici, ogni firma, ogni nome e ogni motto inciso racconta una storia particolare, avvenuta lontano nel tempo. In questo castello viveva lontano da Milano, Agnese del Majno, amante e moglie morganatica di Filippo Maria Visconti e madre di Bianca Maria, figlia ed erede legittimata.

Bianca Maria Visconti, signora di Milano, al castello di Abbiategrasso

Bianca Maria Visconti era l’ultima dei Visconti e sposò Francesco Sforza dopo la caduta di due anni di repubblica ambrosiana e diventò così signora e duchessa di Milano, poi madre di Lodovico il Moro. Bianca Maria crebbe nel castello di Abbiategrasso. La storia del medioevo e del rinascimento milanese si intrecciano con il castello di Abbiategrasso, in cui sono passati tanti personaggi il cui nome è scritto sui libri di storia. Chi volesse partecipare deve prenotarsi telefonando al 348 74 25 163 o scrivendo a info@prolocoabbiategrasso.it entro il prossimo 3 giugno ed è richiesto un contributo di 5 euro a partecipante. Il ritrovo sarà all’ingresso princiaple, in piazza Castello, davanti al punto Iat.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2355 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi