Come fare il Bilancio Rendiconto (regione Lombardia)

bilancio rendiconto regione Lombadia

Milano – La regione Lombardia paga i fornitori in soli 20 giorni (Ossona in 240)  Via libera della Commissione Bilancio al Rendiconto del Consiglio regionale. Fabrizio Cecchetti (Lega Nord): “scendono le spese per i costi della politica”. Eugenio Casalino (M 5stelle): .. “però i patrocini devono essere solo gratuiti.”

Fabrizio Cecchetti sul bilancio rendiconto di regione LombardiaIl bilancio rendiconto del 2015 della regione Lombardia è stato approvato dalla Commissione Bilanciopresieduta da Alessandro Colucci (NCD). Il relatore del documento è stato il Vice Presidente Fabrizio Cecchetti che ha posto l’attenzione su alcune risultati che sono stati raggiunti nelle politiche di riduzione dei costi della politica. La conferma arriva dall’indice che misura la spesa pro-capite della politica: infatti tale indicatore è nel 2015 pari a euro 2,48, in riduzione rispetto al 2014 (euro 2,66) e al 2013 (euro 2,76). Il costo più basso d’Italia. “I numeri non sono opinioni e dimostrano come si possano coniugare oculatezza nella spesa e l’efficienza nei servizi. Tra l’altro migliorano sempre di più anche i tempi medi di pagamento per l’acquisto di beni, servizi e forniture. In pratica il Consiglio regionale paga a 20 giorni, 3 giorni in meno rispetto all’anno precedente, rispettando in questo modo l’etica che deve vedere la pubblica amministrazione a saldare nei tempi giusti le imprese e i fornitori” ha detto Fabrizio Cecchetti. La spesa per il contributo per funzionamento ai gruppi consiliari erogata nel 2015 ammonta a euro 498.672. E’ scesa  anche la spesa per i vitalizi, ridotta del 10%. Il documento evidenzia anche il rispetto dei vincoli riguardo alle spese per studi e consulenze, relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità, spese di rappresentanza, missioni, formazione e autovetture, con un risparmio del 33%.

Astensione del Movimento 5 stelle

Il rendiconto annuale ha ottenuto l’approvazione con una larga maggioranza ma il M 5stelle ha preferito al via dell’astensione. La motivazione l’ha data, con un comunicato stampa Eugenio Casalino, consigliere regionela del M5telle e membro segretario del consiglio di presidenza.”Ci siamo astenuti in Ufficio di presidenza e in commissione sul rendiconto 2015 del Consiglio Regionale per la spesa sui patrocini per i quali lo scorso anno l’UdP ha deliberato piu di 320.000 euro, col mio voto sempre contrario. Per noi i patrocini con contributo sono mance clientelari della politica sul territorio. Abbiamo proposto di eliminarli definitivamente. Sul bilancio regionale si può risparmiare di più anche in generale per le spese per eventi e missioni all’estero ” Aggiungendo poi “stop alle mance clientelari dei patrocini”.
Avere all’opposizione chi sprona costruttivamente a fare meglio, anche se si tratta di fare meglio del meglio, non può che fare bene.

 

 

Annunci sponsorizzati

Mba

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3712 Articoli
Giornalista metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 fino alla fine nel dicembre 2019, speaker di Radio Padania libera, scrivo su alcune testate, qua e là, coordino le redazioni di Co Notizie, Nord Notizie e di altri portali di informazione. Sono anche un Web and Seo Editor Specialist.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi