Canone Rai Agenzia delle Entrate. Ultimo giorno

Canone Rai – Oggi è l’ultimo giorno per spedire la dichiarazione di non possesso della tv e non pagare il canone Rai all’Agenzia delle entrate nella bolletta della luce dal prossimo luglio.

divietotv Canone Rai Agenzia delle Entrate. Ultimo giorno Politica Prima Pagina   Il 16 maggio è l’ultimo giorno utile per spedire la raccomandata in cui si comunica di non possedere la tv. Le istruzioni per spedire il modulo in plico aperto sono nell’articolo “Canone Rai. Le ultime novità.” La raccomandata, o l’invio digitale, possono essere effettuati entro questa sera a mezzanotte. Non si tratta però di un termine perentorio. Chi volesse comunque comunicare il non possesso della tv, vuoi perchè nel frattempo si è rotta e non ha voluto sostituirla oppure perchè si è dimenticato o non è riuscito a mandare il modulo entro il 16 maggio, può farlo anche nei prossimi giorni. L’esenzione per non possesso avrà effetto per i mesi mancanti a completare l’anno, a seconda della data che sarà riportata sulla dichiarazione spedita.
Complicata, fatta per i ricchi, indecente nel principio ispiratore la tassa sul mero possesso della televisione ha colpito i più poveri, come sempre. Le difficoltà riscontrate, al di là della comprensione della legge sono state nelle difficoltà di trovare i moduli che si potevano scaricare da internet ma non inviare telematicamente, se non con una complicatissima procedura che, come al solito era accessibile solo a chi possiede stampanti o altri mezzi.

Quelli che hanno un contratto della luce elettrica, considerato come servizio vitale e che quindi non si può interrompere, ma non i mezzi per pagarlo, si ritroveranno un aumento in bolletta senza aver neppure potuto comunicare la propria indigenza e il fatto di non avere la televisione.
La presunzione di possesso è, come gli studi di settore, un’altra porcheria che poteva venire in mente solo al PD.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2355 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi