Cosa c’è nei sotterranei del Castello sforzesco?

castello sforzesco milano

Milano – Sabato 28 maggio alle 14.30 oppure alle ore 16, sarà possibile visitare i sotterranei delle fortificazioni del Castello Sforzesco di Milano.

castello-300 Cosa c'è nei sotterranei del Castello sforzesco? Magazine Storia e Cultura Turismo   La visita è stata organizzata Akropolis Milano, in collaborazione con Opera d’Arte e si snoderà attraverso il percorso che si trova sotto le fortificazioni che circondano il Castello Sforzesco. Si scenderà sottoterra dall’antico rivellino e da tal quale punto si entrerà nelle gallerie. Ci sono moltissime leggende legate sia al Castello Sforzesco sia ai suoi sotterranei, che solo di recente sono stati restaurati e aperti alle visite. Da quei sotterranei nei secoli scorsi i soldati potevano raggiungere velocemente e senza rischi tutti i punti in cui il castello era sotto attacco, e risalire alle Torri. Il Castello Sforzesco è oggi un pregevole scrigno di tanti capolavori. Dopo, o prima, dei 90 Minuti dedicati alla visita delle gallerie sotterranee bisogna assolutamente visitare anche i numerosi musei, fra cui quello degli strumenti musicali, la Pinacoteca e il piccolo e pregiatissimo museo egizio.

La struttura stessa del Castello e i suoi cortili andrebbero visti con cura. In ogni angolo si nasconde un tesoro di cultura, nascosto fra le pietre, i mattoni e i mosaici che lo decorano. La maggior parte delle palle di cannone che si trovano in cumuli in vari punti dei fossati che circondano il castello sforzesco furono ritrovate all’interno delle gallerie. Alla visita delle gallerie del Castello Sforzesco possono partecipare anche i bambini, ma solo quelli che hanno compiuto i 10 anni. Per i più piccoli potrebbe non essere del tutto sicuro, scendere lì sotto, anche se accompagnati dai genitori. Il costo della visita è contenuto, considerata l’eccezionalità dell’evento: 15 euro per gli adulti e 12 per i ragazzi. Si può prenotare via mail scrivendo a sarah e indicando generalità, recapiti e numero dei partecipanti.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2375 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Be the first to comment

Rispondi