Discarica. La Lega Nord dalla parte cittadini

Casorezzo e Busto Garolfo – La città metropolitana di Pisapia vuole utilizzare l’altomilanese come pattumiera e ha manovrato per ottenere pareri favorevoli, il più assurdi possibile, alla instaurazione di una discarica di rifiuti speciali nella cava di Ghiaia fra Casorezzo e Busto Garolfo.

discarica. la lega nord casorezzo con i cittadiniPer il 12 maggio ci si attende il responso del procedimento amministrativo della Città Metropolitana, ma i comitati antidiscarica, le associazioni, le amministrazioni comunali, i cittadini e anche le forze politiche, si sono coalizzate per dire di no. La lotta contro la discarica non è una questione di “Not in my back garden”, “Non nel mio giardino”, come dicono gli americani, ma di una vera e propria battaglia a favore della salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo. Ci sono già fin troppo discariche nella zona, e una nuova andrebbe a compromettere i delicati equilibri ambientali del parco del Roccolo. Infatti, l’ente parco ha dato parere negativo al procedimento dell’autorizzazione, così come era negativo il parere dato dal Comune di Casorezzo e da quello di Busto Garolfo, e quello dei comitati anti-discarica e di cittadini, che sono stati esclusi dal procedimento, come risulta dal verbale della riunione. I cittadini non sono però  soli nella battaglia. La sezione Lega Nord di Casorezzo infatti, ha organizzato per lunedì 2 maggio, alle ore 17.00 al presidio antidiscarica Casorezzo-Busto Garolfo,  un incontro con il Vice Presidente del Consiglio Regionale della Regione Lombardia, Fabrizio Cecchetti, i comitati antidiscarica e i cittadini.

Il comunicato stampa inviato in queste ultime ore dalla sezione spiega il loro impegno: “Fabrizio Cecchetti con la sua presenza vuole testimoniare solidarietà e il suo massimo impegno istituzionale affinché le battaglie dei comitati e dei cittadini di Casorezzo e Busto Garolfo trovino la giusta soluzione. Un impegno, quello della Lega Nord, che si era già manifestato attraverso l’operato dei suoi assessori regionali Massimo Garavaglia e Claudia Maria Terzi, che con apposita determina regionale avevano respinto la richiesta della proprietà Solter di realizzare una discarica di amianto presso la cava. Ora la tipologia di nuovi rifiuti speciali contenuti nell’ennesimo tentativo della Solter di realizzare una discarica su terreni di sua proprietà ha portato, per legge, la competenza in mano a Città Metropolitana la quale si è espressa, nella conferenza dei servizi della scorsa settimana, con un parere favorevole. La Lega Nord di Casorezzo, sarà sempre a fianco dei cittadini preoccupati delle conseguenze sulla salute per qualsiasi tipo di rifiuto che verrà conferito presso la cava. Chiede inoltre un’attenta vigilanza da parte degli organi preposti affinché nessun tipo di conferimento sia attuato al di fuori delle concessioni. Confidiamo nella massima partecipazione della cittadinanza”

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2336 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.