Cade elicottero in Norvegia. Michele Vimercati tra le vittime

michele vimercati elicottero norvegia

Bergen – Cade un elicottero in Norvegia e muoiono 13 persone. Michele Vimercati, di Cerro Maggiore, è la vittima italiana del disastro aereo Norvegese.

michele vimercatiSi chiamava Michele Vimercati e aveva 45 anni. E’ morto ieri, il 29 aprile, nel disastro aereo accaduto a Bergen, in Norvegia. L’elicottero che stava pilotando, un Eurocopter appartenente alla CHC Helikopter Service AS., azienda che noleggia elicotteri,  trasportava diversi specialisti della Statoil, è caduto vicino all’isola di Turoey, nel mare del Nord, dopo il distacco del rotore principale. 13 le vittime, di cui 11 norvegesi, 1 inglese e Michele Vimercati. Il suo corpo è stato fra i primi che i soccorsi, intervenuti il prima possibile, hanno recuperato.
Michele Vimercati faceva la spola fra una delle piattaforme petrolifere della Statoil, la Brage, e la città norvegese di Bergen. L’incidente è avvenuto ad un’ora di volo dalla terraferma.  Non si conoscono ancora le cause dell’incidente, ma diversi testimoni parlano di un fumo spesso, nero e persistente.

Michele Vimercati era diventato pilota dopo il diploma di geometra ottenuto a Legnano. Aveva ottenuto il brevetto aeronautico all’accademia aeronautica ed era arruolato nell’aeronautica militare. Dopo il congedo aveva viaggiato molto, ed era arrivato in Norvegia dove da 5 anni aveva accettato il posto di pilota per la grande azienda petrolifera. Vimercati era celibe, ma la sua famiglia abita ancora a Cerro Maggiore. Non si sa ancora nulla dei funerali, nè se saranno svolti in Norvegia, o se la salma di Michele Vimercati sarà riportata in italia.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2963 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

6 Commenti

  1. Gentile sig.ra Preti,
    Le consiglio di controllare la fonte delle tue informazioni.

    La Statoil non possiede elicotteri.
    Il volo non era in andata.
    L’elicottero non è esploso.

    Cordialmente
    Filippo de Vita
    elicotterista

  2. MI fido delal sua esperienza. Ecco alcune delle fonti:

    Norvegia, elicottero esplode in volo e precipita: tredici morti, tra loro un milanese” http://www.milanotoday.it/cronaca/italiano-morto-incidente-elicottero-norvegia.html

    Cade un elicottero in Norvegia, morto un italiano: è di Legnano http://www.legnanonews.com/news/63/58349/legnanese_l_italiano_deceduto_in_norvegia

    Norvegia, si schianta elicottero con 13 persone a bordo http://www.today.it/mondo/elicottero-caduto-norvegia.html#_ga=1.174945505.259695527.1462035903

    C’è anche la foto dell’incidente preso probabilmente da qualche giornale online. Non so dirle a chi fosse intestato l’elicottero, ma ho dato per scontato che se la vittima lavora per azienda, questa gli fornisse anche i mezzi di lavoro, ma se mi dice che è assodato che l’elicottero era di qualcun altro, non ho problemi a cambiare la frase. La notizia, infatti, è incentrata sul povero cerrese scomparso in un incidente, non è un’inchiesta nè sulle responsabilità nè sulle proprietà economiche di una società petrolifera.

  3. Comunque se è stato testimone dell’incidente sarò felicissima di raccogliere la sua testimonianza e integrarla nell’articolo.

  4. salve
    la vittima in questione lavorava per la CHC una ditta che noleggia elicotteri,e l elicottero si è schiantato dopo aver perso il rotore principale che si è letteralmente staccato.Questo da fonti certe:)

  5. ha perso il rotore? Ma non è l’elica superiore? Come è possibile che accada?

  6. Ho approfondito la questione consultando alcuni giornali norvegesi. La traduzione è pessima, ma sembra di capire che stavano volando su un catorcio.

Scrivi qui cosa ne pensi