Festa del Perdono di Corbetta con i gambadelegn

Corbetta – La Festa del Perdono a Corbetta (Mi) inizia oggi, primo giovedì dopo Pasqua. E’ la 454esima edizione. Numerose le iniziative culturali e religiose. Fra le altre il lancio del nuovo tour del gruppo Folk Gambadelegn, CL 75, in uno dei loro fantastici concerti notturni.

gambadelegn Festa del Perdono di Corbetta con i gambadelegn Eventi Prima Pagina   La Festa del Perdono si svolge a Corbetta, una volta all’anno, dal 1562 e coinvolge tutto l’altomilanese. L’occasione è un atto religioso importante. Un atto di penitenza, effettuato secondo il rito secolare, che porta al perdono dei peccati, un indulgenza plenaria in ricordo del miracolo Mariano di Corbetta, avvenuto il primo giovedì dopo Pasqua, nel 1555. Da allora la festa religiosa di ringraziamento per il miracolo si è trasformata in una festa culturale che attira turisti un po’ ogni dove. Il programma annuale si fa sempre più ricco e fra le bancarelle dei dolci e degli hobbysti che saranno presenti in tutti i giorni della festa, cioè fino a domenica 8 aprile, l’organizzazione di laboratori e attività per i bambini, e una serie di concerti musicali fra cui si distingue la data Zero del prossimo Tour dei Gambadelegn, 75 cl (la misura di una bottiglia di birra o di vino). Il gruppo musicale Folk è nella foto insieme all’assessore Marco Ballarini, alla serata di presentazione del programma della festa.

Il programma e il luogo della Festa del Perdono

I concerti si svolgeranno tra la tensostruttura e il bel parco di Villa Pagani della Torre, a Corbetta. Nella serata di giovedì 31 marzo alle 21.00 saliranno sul palco gli Articolo J. La sera di Venerdì 1 aprile sera si alterneranno, dalle 21,00,  la band Stagioni che dedicherà la serata ad un tribute ai Nomadi. Seguirà una cover band di Vasco Rossi e Ligabue, I Liva. Sabato 2 aprile in piazza primo maggio la serata inizierà con uno spettacolo per bambini: alle 20.00 baby dance seguita dal primo spettacolo delle Fontade danzanti, che sarà ripetuto alle 22,00 e introdurrà il concerto delle star della serata, i Gambadelegn, i cui concerti tradizionalmente iniziano dopo le 10.00 di sera. L’occasione giusta per presentare il nuovo tour della band.  “Cl 75”
Domenica 3 aprile sarà caratterizzata dalle esibizioni di artisti di strada, invitati dall’amministrazione di Corbetta, in piazza primo maggio. Alla sera un aperitivo organizzato dall’associazione Tutti per Fabio introdurrà lo spettacolo teatrale “Nel Segno della Bilancia” preparato dall’Associazione Il Mosaiko. Per il 5 aprile alle 21.00, l’associazione La margherita blu e la Croce Rossa Italiana hanno preparato un corso per spiegare come effettuare la disostruzione pediatrica ( in caso di pericolo di soffocamento dei bambini dovuto a incidentale ingestione di oggetti). Mercoledì 6 gli Amici del Pallone e il Circolo Grazia Deledda hanno organizzato una cena benefica che a aprirà la serata dedicata al karaoke, ‘The Voices of Corbetta.
Emergency sarà la protagonista della serata del 7 aprile con il concerto della Open Mouth Blues Orchestra, e l’8 aprile si esibiranno gli artisti della Mirò Music School.

Il 9 aprile la festa del Perdono cederà il passo alla seconda edizione del Festival Blues, l’Have Mercy Blues Fest. Alle 19 cominceranno, sempre in piazza primo maggio, i concerti live di Be Blues Band, BlueCacao, Limido Bros e Diego Fainello Band. Infine la festa del perdono si concluderà domenica 10 aprile con una serie di iniziative per i bambini ( nutella party a merenda e baby dance Dj Max e Ste) e alla sera il Liscio dell’Orchestra Manolo.

La Festa del Perdono e il miracolo di Corbetta

Il primo giovedì dopo Pasqua il 17 aprile 1555 tre bambini stavano giocando sul sagrato della chiesa di San Nicola, sulla cui facciata è dipinta la Madonna sul trono con Gesù bambino seduto sulle ginocchia. La storia racconta che i tre bambini erano Cesare dello Stampino, Antonio della Torre e suo fratello Giovanni Angelo che era sordomuto dalla nascita. Mentre giocavano si aggiunse a loro un altro bambino che aveva più o meno la stessa età. All’improvviso Giovanni Angelo acquista la parola e avvisa gli altri bambini, con un urlo. Il nuovo bambino è il Gesù sceso dalle ginocchia della Madonna. Un attimo di gioia e di sorpresa e la Madonna appare anche lei sulla piazza a riprendere Gesù. Giovanni Angelo inizia sia a parlare e a sentire. Fu il primo miracolo di circa cinquanta apparizioni e miracoli della Madonna che seguirono per  circa tre mesi e che fecero molto scalpore. Corbetta era già stata al centro della storia religiosa ambrosiana nel 370 d.C., indicata come il luogo in cui i milanesi raggiunsero sant’Ambrogio in fuga da Milano per non diventare Vescovo. Nel 1562 Papa Pio IV concesse, su proposta del Cardinale S. Carlo Borromeo, l’indulgenza plenaria, in forma di giubileo a chi visita l’immagine sacra con animo spiritualmente predisposto. Oggi l’immagine della Madonna di Corbetta, che fu dipita nel 1475 da Gregorio Zavattari, è stata inglobata nella cappella superiore della chiesa di Santa Maria, costruita intorno alla chiesa di San Nicola ed oggi, primo giovedì dopo Pasqua si riempie di pellegrini che saliranno la scala per dire una preghiera davanti alla Madonna per poi scendere dall’altro lato. Un rito religioso che i ripete immutato o quasi da quasi 500 anni.

 

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2365 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi