Furto al cimitero. Ritrovate le statue rubate a Ossona

furto al cimitero di Ossona

Ossona – Sono forse state ritrovate le statue e gli arredi  rubate durante il furto al cimitero di Ossona. Alcune notizie dicono che la refurtiva era a bordo di un furgone rubato a Ossona, insieme a 4 motociclette e a degli attrezzi da giardiniere, sempre nella notte fra mercoledì 16 e giovedi 17 marzo in un capannone di viale Europa. Chi ha subito i furti può recarsi all’ufficio anagrafe del Municipio dal lunedì al venerdì dalle 9.15 alle 12.30 e il sabato dalle 9.30 alle 12.0o  sia per la denuncia sia per maggiori notizie.

cimiteroossona Furto al cimitero. Ritrovate le statue rubate a Ossona Piazza Litta Prima Pagina Le notizie sono ancora incomplete e stiamo aspettando le conferme ufficiali. Dai primi riscontri, sembrerebbe che dopo i numerosi raid nei cimiteri dell’alto milanese, i ladri  che compiono furti al cimitero abbiano deciso di tornare a colpire a Mesero, utilizzando lo stesso furgone rubato a Ossona. Disturbati da qualcuno, forse da una pattuglia dei carabinieri, mentre compivano il loro raid sacrilego, hanno deciso di abbandonare il furgone e scappare a piedi attraverso i campi. Non avevano ancora avuto la possibilità  di scaricarlo e tutta la refurtiva si troverebbe ancora a bordo. Il furgone in questo momento  dvrebbe già esere a disposizione delle forze  dell’ordine.
Quella stessa notte, prima di compiere il furto al cimitero i ladri avevano saccheggiato un capannone in viale Europa, e si erano allontanati con il furgone rubando anche alcune motociclette, fra cui una vecchia vespa da esposizione non utilizzabile, e diversi arnesi da giardiniere.

Poi si sono recati al cimitero di Ossona, sono entrati dal cancello posteriore, hanno incappucciato la telecamera con un sacchetto di plastica e del nastro adesivo e hanno utilizzato degli attrezzi come leve, per strappare le statue alle tombe.  Si sono poi allontanati, per compiere finire di compire i loro furti sacrileghi nel cimitero di Mesero.
Si spera che già lunedì sia possibile riuscire ad avere qualche conferma in più della notizia e che a breve gli arredi sacri recuperati siano nelle condizioni di ritornare al loro posto così come si spera che il proprietario del furgone e del resto della refurtiva ritrovata possa tornare nelle mani dei suoi legittimi proprietari.

Ilaria Maria Preti
About Ilaria Maria Preti 2400 Articles
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi