Stop al degrado nella stazione Trenord

stazione trenord castano primo

Castano Primo –  Sul degrado imperate nella nuova stazione Trenord di Castano Primo è intervenuta anche la regione Lombardia. una passeggiata fra tossicodipendenti, spacciatori ladri e barriere architettoniche contro  disabili. La Lega Nord ha effettuato, ieri sera, un presidio Stop Degradoe i volontari aila lo hanno accompagnato a fare un sopralluogo.

castano-primo-stazione Stop al degrado nella stazione Trenord Piazza Litta Prima Pagina   Il vicepresidente del Consiglio regionale Lombardo, Fabrizio Cecchetti è stato accompagnato dai volontari dell’ associazione  AILA (Associazione Italiana Lotta Abusi) in un sopralluogo organizzato per mostrargli gli effetti devastanti del degrado e delle difficoltà che hanno i passeggeri, specie i disabili, a partire dal sottopasso. Le prime parole di Cecchetti sono state. “E’ incredibile che una stazione appena rifatta presenti così tante carenze progettuali che causano parecchie difficoltà alle persone con disabilità motorie e sensoriali. Questa stazione è una vergogna. Contatterò a breve l’assessore regionale competente e tutti gli enti preposti per segnalare queste mancanze”. Da poco tempo Fabrizio Cecchetti era riuscito ad ottenere che nella stazione Trenord di Castano Primo fosse presente una biglietteria automatica, perchè i passeggeri non fossero obbligati a lunghi tragitti alla ricerca di un rivenditore. Se ne era parlato in Cecchetti. Una Biglietteria automatica per Castano Primo ma è stato necessario fare un’altra manifestazione Stop degrado della lega Nord, simile a quella di due anni fa: A Castano Primo e’ ora di affrontare la realtà! Il degrado c’è e va curato.

Dopo il presidio Fabrizio Cecchetti ah emeso un councato stampa con cui commenta la situazione in cui versa la stazione Trenord di Castano Primo. Il degrado in cui versa la stazione di Castano Primo è intollerabile. La realizzazione del secondo binario e il rifacimento della stazione avrebbe dovuto portare ad un miglioramento dell’area, ma di fatto i cittadini si sono trovati a fronteggiare situazioni vergognose come la presenza di spacciatori e tossicodipendenti che rendono la zona insicura e degradata. L’amministrazione comunale deve intervenire al più presto per ripristinare la legalità e garantire la sicurezza dei pendolari”

 

Giorgio Sperelli
About Giorgio Sperelli 11 Articles
Abito a Castano Primo da qualche anno. Sono fuggito dal caos e dall'insicurezza della grande città per cercare la tranquillità. Non voglio più scappare. Adesso, scappino gli altri.

Be the first to comment

Rispondi