Candidato Sindaco Milano centrodestra. Il nome fra poche ore da Paolo Grimoldi

Milano – Candidato sindaco Milano per il centrodestra: è Paolo Grimoldi, segretario nazionale della Lega Lombarda Lega Nord, che annuncia, alla fine di una conferenza stampa in cui commenta i risultati delle primarie del PD, che entro poche ore sapremo il nome proposto per il centrodestra. L’attesa è quasi spasmodica. Molti, anche nell’altomilanese e in tutta la provincia metropolitana sperano che sia quello di Matteo Salvini. Nell’immagine link al video Youtube.

Paolo Grimoldi: fra poche ore nome sindaco Milano Paolo Grimoldi, segretario della Lega Lombarda, a margine di una conferenza stampa, ha commentato velocemente il risultato delle primarie del PD, in cui sono risaltati, oltre a diverse incongruenze, i piccoli numeri della consultazione, circa il 4% dei residenti di Milano.
Subito dopo il discorso passa al nome del candidato sindaco che dovrà confrontarsi con Giuseppe Sala. La tensione e anche un po’ di stanchezza si vede sul viso del segretario.
Si sa che in molti in Lega Nord, e anche fra gli alleati, sperano che il nome sia quello di Matteo Salvini. Qualunque altro sarebbe, in parte, una delusione.
Rispetto a tante altre elezioni, questa volta non è trapelata una sola parola dalle segreterie dei partiti.
Si è detto che si aspettava l’esito delle primarie e si è atteso fino a questo momento. Tra le notizie che sono state diffuse nelle corse settimane si sa che il segretario federale della Lega Nord sarà in lista e che si proponeva per lui l’assessorato alla sicurezza.

Una posizione un po’ strana per il leader della maggiore delle forze di governo della città, anche se pienamente consona all’impegno che Matteo Salvini si è preso in questo ultimo anno. Insomma, specialmente ai leghisti la carica pareva un po’ troppo poco e sono in molti a sperare che il candidato sindaco di Milano sia lui. Le remore che si hanno sul suo nome sono esclusivamente politiche. Salvini è ormai una figura di rilievo nazionale, ha portato la Lega Nord a sfiorare il 20% a livello italiano; è, consapevolmente, l’antirenzi. Se facesse il sindaco di Milano, potrebbe continuare a essere presente sul territorio com’ è adesso? Potrebbe, e vorrebbe, essere il prossimo candidato premier?

A dir la verità, già un paio di volte, nelle ultime due settimane, durante dei comizi, Matteo Salvini ha proposto, come candidato premier, al posto di Matteo Renzi e in vista di elezioni politiche, Luca Zaia. Ma mentre sembra che gli alleati spingano sul suo nome come sindaco, i leghisti sembrano voler far fare tutto a lui: anti premier, sindaco di Milano e della città metropolitana, segretario federale e europarlamentare,vice presidente dell’ENF.
Paolo Grimoldi aumenta ancora di più la suspance, e non solo quella dei giornalisti. Non si lascia sfuggire nemmeno un sorriso compiaciuto. E fa crescere la tensione, soprattutto la mia. Ma la domanda che sale su dalla pancia, è: chi oggi, a parte Matteo Salvini, potrebbe fare il Sindaco di Milano, specialmente se avesse Matteo Salvini come assessore?

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2342 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi