Eileen Collins, 1995. La prima donna a pilotare lo Shuttle.

Nasa –  Lo scorso 3 febbraio alla Nasa si è festeggiato il ventennale anniversario della missione STS-63, durante la quale l’astronauta Eileen Collins aveva pilotato lo Space Shuttle Discovery. Eileen Collins fu la prima donna al mondo a pilotare una nave spaziale. Da quel momento, sono molte le donne che sono state nello spazio, e che hanno avuto successo in missioni particolarmente pericolose e dove è necessario un duro addestramento e grandi capacità tecniche. Ma la prima, rimane lei, 20 anni fa.

eileencollinsnasa Eileen Collins, 1995. La prima donna a pilotare lo Shuttle. Piazza Litta Prima Pagina   La Nasa ha diffuso la fotografia dell’astronauta Eileen Collins, la prima donna a pilotare una nave spaziale, mentre è alla postazione di pilotaggio dello Shuttle Discovery.
La navetta spaziale quel giorno doveva compiere una serie di voli per la missione STS-63, e Eileen stava compiendo le procedure e i test d’emergenza preliminari, in preparazione dell’appuntamento con la stazione spaziale russa Mir, preparando equipaggio e navetta per ogni evenienza.
Era il 3 febbraio 1995.
Venti anni fa le donne americane e europee si laureavano in ingegneria, seguivano e superavano corsi di specializzazione avanzati, e pilotavano navi spaziali, mentre in alcuni paesi mussulmani ancora oggi alle donne è proibito prendere la patente dell’automobile.

Nel nostro mondo c’è qualcosa che non va. Stiamo correndo il grave rischio di finire in un remoto e recluso mondo in cui ogni processo di apprendimento e di progresso in tema di libertà e democrazia è negato, e c’è chi pensa che da quei paesi in cui le donne sonotrattate peggio di oggetti, arrivi una sorta di civiltà, uno stile di vita, che noi dovremmo adottare. Oggi discutiamo di Burka, quando dovremmo discutere di ricerca e di diritto al congedo di maternità per le astronaute e le libere professioniste, avvocati e medici.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2365 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Oltre che occuparmi di Cronaca Ossona, coordino la redazione di ZoomMilano.it, collaboro con Conlombardia.com e con alcune agenzie di stampa.

2 Commenti

  1. cara Ilaria, complimenti ..spero che qualcuno si accorga del tuo valore , che tu possa trovare qualche interlocutore alla tua altezza e che sappia utilizzare al meglio tuoi tanti meriti..auguri..

Rispondi