Auto pirata? L’autista si presentato alla polizia locale

Ossona –  In via Federico Bosi, all’angolo con piazza Litta, nel pomeriggio del 22 gennaio, alle 16, è stato investito un ciclista di 25 anni. L’incidente è stato tutto considerato lieve in rapporto a quello che poteva succedere, anche se il ciclista ha dovuto essere accompagnato all’ospedale per controlli. L’autista dell’auto, però, non si è fermato a prestare soccorso. Un caso di auto pirata? No, dagli ultimi aggiornamenti, l’autista si è presentato dalla polizia locale poche ore dopo il fatto. E’ un ragazzo di 25 anni.

ciclista investitoNon erano ancora le 16, quando un giovane ciclista che proveniva da via Federico Bosi verso piazza Litta, e procedeva sul lato della strada riservato alle biciclette e ai pedoni. Dietro di lui un’automobile procedeva lentamente. Allo stop ambedue, ciclista e automobile, si preparavano a girare a sinistra per entrare nella piazza. L’auto si è affiancata al ciclista, per superarlo.
Non si conoscono ancora le completamente le dinamiche dell’incidente,  ma il ciclista è stato urtato dall’automobile e, stretto fra il muro e l’automobile, è caduto.
Fortunatamente il giovane ciclista non si è ferito in modo grave. Allertata dal 112, sul posto è intervenuta la polizia locale di Ossona e Casorezzo: il comandante Carmine Perri e il vicecomandante Francesco Pianura stavano già uscendo per andare a vigilare sull’uscita dei bambini dalle scuole di Ossona e hanno potuto raggiungere il luogo dell’incidente immediatamente. L’ambulanza della Croce Bianca di Sedriano è arrivata poco dopo, quindi anche un’auto medica. Il giovane ciclista però non è risultato essere gravemente ferito ed è stato accompagnato all’ospedale in codice verde.

L’autista dell’automobile però non si è fermato a prestare soccorso all’investito. Nell’ipotesi migliore potrebbe essere successo che l’autista non si sia accorto di aver investito il ciclista. Erano quasi fermi allo stop, a velocità molto lente. Potrebbe essere successo. In questo caso, si spera che, dopo aver consultato un avvocato, l’autista si presenti alle autorità e i assuma la responsabilità.
Se invece l’autista è scappato preso dal panico, o perchè l’automobile non è assicurata, rischia moltissimo. In questi casi, l’omissione di soccorso è punita con l’arresto immediato.
In piazza Litta sono presenti diverse telecamere, che riprendono porzioni dell’incrocio fra via Federico Bosi e piazza Litta, quelle sopra la torre quella della farmacia e quelle della banca. Le indagini per verificare quanto successo e identificare l’autista dell’auto pirata saranno condotte dalla polizia locale.

Aggiornamento del 24 gennaio: sembra che poche ore dopo l’incidente un giovane di 25 anni, residente a Ossona, si sia presentato negli uffici della polizia locale dichiarando di essere al volante dell’auto che ha investito il ciclista.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2334 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.