Furti in casa e a scuola fra Casorezzo, Ossona e Arluno

arluno casorezzo ossona, furti in casa

Casorezzo – I computer portatili nell’aula di informatica delle scuole elementari a Casorezzo sono stati rubati domenica. A Ossona invece alcune biciclette sono state rubate dai giardini di proprietà e infine ad Arluno un record di furti in casa. I ladri, dopo aver tentato di entrare in almeno una decina di case in una sola notte, hanno depredato completamente la casa di una famiglia, gettandola nella disperazione.

Annunci sponsorizzati

arluno casorezzo ossona, furti in casaCi risiamo. Si ricomincia con vandalismi e furti. Per i furti in casa la settimana è stata davvero pesante. La scorsa domenica, alcuni ragazzotti sono entrati nell’aula di informatica della scuola elementare di Casorezzo e hanno rubato i computer portatili, privando i bambini della possibilità di imparare per molte settimane e obbligando la comunità a spendere del denaro per ricomprarli.
A Ossona, invece, i soliti noti si sono resi responsabili del furto, nei giardini privati di alcune biciclette, oltretutto vecchie e senza valore economico, ma con un valore affettivo. Una di queste è stata prelevata direttamente da un giardino privato in via Buonarroti, mentre altre due sono state rubate, la scorsa settimana in un cortile, in due diverse occasioni.

Annunci sponsorizzati

Ad Arluno, invece nei giorni scorsi, la casa di una famiglia nella zona di via Roma è stata depredata. Il 23 novembre, alle 21 circa, la vittima arlunese ha lasciato un messaggio su Facebook che faceva stringere il cuore. “Appena rapinati in casa…via Piave al 5…ex Tonali…chiunque sia stato…rubato tutto quello che potevano..poco..ora non abbiamo più nulla”.  Pochi minuti dopo un’altro messaggio: “Anche in via Roma questa sera hanno tentato di scassinare i portoni fronte strada!!! È un disastro!!!!”- poi ancora: “Proprio stasera ho avvisato mia moglie che sono arrivate le roulotte e di chiudere bene casa. L’anno scorso sono entrati due volte a casa nostra! Non capisco perché dobbiamo vivere con la paura!” e infine: “Dalla via Roma sono scappati in 3 incappucciati e sgommando con una punto grigia e un furgone bianco…”

Il 21 novembre alle 19, un altro residente ad Arluno aveva scritto invece:v”Attenzione questa sera verso le 19.00 tentato furto a Mantegazza in una palazzina ,tre individui , scappati , perché scoperti dai proprietari “. Se non si riesce più a commuoversi e a provare solidarietà e ad avere voglia di giustizia davanti al dolore provocato da un furto, vuol dire che si è perso completamente il senso dei valori. C’è da maledirli, i ladri. La funzione sociale di un ladro o di un vandalo è la stessa che può avere una zanzara in un agosto troppo afoso. Il dubbio però è che si tratta sempre della stessa banda formata da tre uomini, che ormai sembra essere una costante dei furti in casa.
In tanti si chiedono persino se vale la pena di denunciare i furti e i tentativi di furto in casa. La sensazione è che non sia data importanza a questi fatti perchè ci sono delle difficoltà logistiche a proteggere il territorio sia da parte delle forze dell’ordine sia da parte di alcune amministrazioni comunali.

Annunci sponsorizzati

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 4372 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.