Sedriano aspetta Matteo Salvini. E i grillini, che delusione…

Lega nord a Sedriano

Sedriano – Questa mattina era il turno dei 5 stelle che hanno portato in piazza un Di Battista piuttosto impomatato alla presenza del candidato sindaco, appartenente alla guardia di Finanza. Per la Lega Nord è stata una mattina piuttosto tranquilla con distribuzione di volantini, di assaggini di trippa e di chiacchierate sul programma elettorale insieme al candidato sindaco Roberto Scurati. Per la Lega Nord scenderà in piazza Giovedì alle 21, sempre in piazza Mercato, Matteo Salvini. Oggi in piazza anche il PD e la sinistra di Sedriano.

Lega nord a SedrianoA Sedriano si va a votare per le elezioni amministrative il 15 di novembre. Il clima non è facile, dopo il lungo commissariamento, e dei colpi bassi che si stanno consumando abbiamo già parlato. Questa mattina tutte e 6 le liste erano in piazza Mercato, ai margini delle bancarelle in posizioni strategiche, con i loro candidati sindaci e le loro bandiere. Lo scopo era quello di convincere più gente possibile sulla bontà delle proprie proposte amministrative. In piazza è arrivato De Battista, del Movimento 5 stelle, per sostenere e presentare il candidato sindaco scelto dai grillini.

La scelta è abbastanza sorprendente. Infatti si tratta di un esponente della guardia di Finanza.  E’ un po’ come dire ai cittadini di Sedriano che i grillini propongono come sindaco per Sedriano un Militare che si occupa, generalmente, di procurare fondi a Equitalia, di tartassare le imprese e i negozianti e di effettuare controlli fiscali. Sicuramente è un’ottima persona che avrà la mano leggera con tasi, aliquota irpef e imu, ma è proprio la scelta proposta che lascia perplessi. Chissà se i Sedrianesi rifletteranno su ciò che i 5 Stelle mostrano di pensare dei loro elettori, cioè che meritano un esponente delle Forze dell’ordine come amministratore. Si vede che il commissario prefettizio non è bastato loro. Sembra vogliano punirli.
Nel momento dell’arrivo di Di Battista, che dall’aspetto sembrava più impomatato di un vecchio democristiano, erano presenti all’incirca un centinaio di persone.

La maggior parte erano volti conosciuti. Gli stessi che sono presenti a riunioni e gazebo dei paesi vicini. L’appuntamento ha, infatti, coinvolto tutti i grillini della zona. Qualche nota stonata: mentre tra gli esponenti delle altre liste c’era un’atmosfera di correttezza ed educazione, anche fra avversari, con il gazebo dei 5 stelle questo non è successo. Pur non essendo in molti si sono accalcati sul marciapiedi, impedendo completamente il passaggio alla gente che voleva recarsi al mercato o semplicemente raggiungere un altro gazebo. Non si spostavano nemmeno se si chiedeva permesso. Al momento di smontare il gazebo si sono comportati in modo molto maleducato nei confronti degli appartenenti alla Lega Nord. Uscendo con le automobili passavano davanti al gazebo padano lanciando insulti e gridando frasi abbastanza sconnesse. Proprio un bruttissimo spettacolo, da parte di chi si propone come amministratore pubblico.

Annunci sponsorizzati

Culture digitali

Dal canto loro per i leghisti, non hanno risposto alle provocazioni, e hanno avuto una mattinata tranquilla. Hanno distribuito trippa e offerto assaggi di vino, e risposto a domande sul programma con le persone che si avvicinavano. Per loro il grande giorno sarà il prossimo giovedì, quando nella stessa piazza Mercato alle 21 arriverà il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini, per sostenere il Candidato sindaco e la lista. Per l’appuntamento ci si aspetta  almeno un paio di migliaia di persone, dato l’orario serale anche se infrasettimanale. Anche in questo caso molti leghisti della zona si riverseranno a Sedriano, ma saranno sicuramente di più i residenti di Sedriano che verranno ad ascoltare il loro leader, dopo la manifestazione di Bologna di domani.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 3113 Articoli
Giornalista Milanese e Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni ho collaborato conTvci, una delle prime televisioni private e così sono anche parte della storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di RPL e scrivo su alcune testate, qua e là.

12 Commenti

  1. Da una leghista non mi sarei aspettato nulla di diverso…mi chiedo dove sia l’imparzialità del giornalista!

  2. Forse allora è meglio togliere il fazzoletto verde davanti agli occhi prima di raccontare le cose…

  3. Dunque, da quanto si evince da questo… articolo giornalistico?… Mah!… Ad ogni modo, si evince che un finanziere è colui che procura fondi a Equitalia, tartassa le imprese e i negozianti ed effettua controlli fiscali. Immagino quindi che il l’agente di Polizia Stradale sia colui che procura fondi allo Stato tartassando gli automobisti, che il Carabiniere faccia lo stesso, oltre ad importunare magari chi schiamazza la sera o un onesto cittadino che va con una prostituta nel primo parcheggio libero, così come i Giudici saranno coloro che mettono la gente in prigione e così via… Niente male come concetto!! Ha mai sentito parlare di “LEGGI”? Sono quelle regole che le Forze Armate sono tenute a farci rispettare, pur non essendo loro i legislatori.
    In quanto alla imparzialità nel raccontare ciò che i suoi occhi hanno visto, devo complimentarmi per il fatto che i suoi occhi riescano già a vedere migliaia di persone, di cui la maggior parte sedrianesi, che giovedì prossimo andranno ad ascoltare Salvini… Davvero complimenti!!
    Ora mi scusi, ma devo correre in bagno…!

  4. oppure semplicemente dovevi essere presente quando i militanti dei 5 stelle hanno iniziato a dare delle troie alle militanti della lega nord che erano al gazebo. Sono stata testimone diretta, e ci sono anche molti altri testimoni. Non è che imparare l’educazione vi faccia male, sai, anche l’arroganza con cui di poni qui è molto ma molto fastidiosa.

  5. “evince che un finanziere è colui che procura fondi a Equitalia, tartassa le imprese e i negozianti ed effettua controlli fiscali.” Beh, eh si… La guardia di finanza è dedita a quello che dice lo stesso nome che porta. Si occupa di andare a caccia di scontrini fiscali e anche di evasioni fiscali, e generalmente è quella che tartassa i negozianti e gli imprenditori quando non riescono a pagare le tasse. Proprio quegli imprenditori che si suicidano per una cartella esattoriale. Sono uomini, per carità, e il vostro candidato sindaco sono certa sia una persona assolutamente di cuore, nulla di personale verso le persone, che poi magari sono le più buone e comprensive del mondo, ma la guardia di finanza è anche il braccio armato dell’esosità fiscale del governo Renzi. E quando dico braccio armato intendo proprio braccio armato. Infatti l’Italia è l’unico Stato al mondo che ha l’organo di controllo fiscale armato e militarizzato.

    Quello che ho fatto notare è che scegliere un finanziere come candidato sindaco dà un chiaro messaggio alla popolazione. E’ come se i 5 stelle dicessero: voi sedrianesi siete ladri ed evasori, non meritate un sindaco, un amministratore dei beni pubblici, che sia una persona del popolo che si prende un impegno. Avete bisogno di un militare che si occupa di andare a caccia di evasori.
    Un carabiniere, o un poliziotto, avrebbero dato un messaggio diverso, specie visto quello che è successo a Sedriano. Sarebbe stato comunque come voler punire la popolazione di un intero comune per gli errori commessi da due o tre persone, ma il messaggio sarebbe stato… come dire: “cosa andate a votare a fare? tanto vale che rimanga il commissario del prefetto, che vi fa filare e garantisce il rispetto delle leggi. Se proprio volete votare, mettiamoci un carabiniere che vi controlla”

    Se volevate sottolineare che è necessario il rispetto delle leggi, basta proporre, come sindaco, un buon avvocato o un laureato in legge. Io, però, rimango convinta che le persone migliori, come sindaci e amministratori pubblici, sono quelle che hanno il senso innato dell’onestà e del buon senso e che è sempre meglio se non lavorano nella struttura statale. Un tempo infatti, i dipendenti del Comune, gli appartenenti ai corpi delle forze dell’ordine, giudici, prefetti e pubblici ministeri non potevano occuparsi di politica. Era una delle regole più importanti per il rispetto della democrazia e del popolo: quella di lasciare spazio alla partecipazione e all’impegno civico.
    poi vabeh…Sembra siano cambiate le cose…

    Sul seguito di Matteo Salvini, parlo per esperienza. Vuoi perchè capisce, vivendoli, i veri problemi delle persone, vuoi perchè è schietto, diretto, onesto, pulito e sincero, vuoi per tantissimi altri motivi, a sentire Matteo Salvini c’è sempre tanta tanta gente. Con i pronostici su di lui vado sul sicuro.

    Infine, mi permetta una battuta. Mi scuso per la volgarità, ma visto che vuol correre in bagno, le auguro una buona cagata. Considerando quelle che ha sparato finora, sono certa che arriverà al successo. Mi raccomando, però, poi tiri la corda, chiuda la tavoletta e si lavi le mani. L’educazione è una gran bella virtù.

  6. Vede, lei ha già stabilito che io sia un grillino. Questo perchè il suo non è giornalismo, nè cronaca, ma povera e triste propaganda elettorale. Io non sono più sedrianese da 10 anni, quindi non stiamo parlando del mio sindaco e non sono pro M5S. Da ex sedrianese, mi auguro che venga eletto un buon sindaco (che per me potrà anche essere leghista), dati i trascorsi non proprio felici.
    Tralascio ulteriori commenti sulla Guardia di Finanza, perchè davvero sprofondiamo nel ridicolo.
    Buona vita!

  7. Non è arroganza, semplicemente il suo è mero giornalismo propagandistico, con questo chiudo perché ritengo non abbia neanche più senso rispondere.

  8. Ma cari Fabio e Luca è tempo perso discutere con una “giornalista” che tempo fa scriveva che con il 25 Aprile si ricorda ” solo la firma della fine della seconda guerra mondiale”…

  9. No, con questo articolo non sono d’accordo.
    Dunque i finanzieri sarebbero una vil razza dannata perché impongono il rispetto della legge. Al più il personaggio in questione sarebbe passabile se chiude un occhio, al tale che ha un reddito di 50.000 magari far risultare 20.000…
    Siamo in un paese civile; Dobbiamo assicurare ai cittadini la sanità, l’istruzione, la difesa, la viabilità, la sicurezza. Se qualcuno è così bravo da poter offrire questi servizi abbassando le tasse, le abbassi, ma non che ciascuno si metta a pagare quel che vuole a sua discrezione, come si fa con la questua in chiesa.

  10. non vil razza… ciò che contesto non è il finanziere in sè, ma il fatto che uno stato abbia una polizia armata ( e quindi non dei meri ragionieri capaci di fare i conti) per riscuotere le tasse. Pagare il giusto è giusto, essere coloro che sono mandati a chi non riesce a pagare, con una pistola al fianco… ha un altro significato, specialmente in un periodo in cui le tasse sono altissie, ben oltre il limite della vessazione.
    Comuqne la gente ha votato Cipriani nonostante fosse un finanziere, si vede che personalmente riscuote fiducia. Solo che, io prorpio non sono d’accordo sul fattoc eh chi esercita un potere di qualunque tipo, per giusto che possa essere i presenti come sindaco. Vale per finanzieri, poliziotti, carabinieri, prefetti giudici e magistrati.

Scrivi qui cosa ne pensi